26-03-2024 ore 00:00 | Cultura - Manifestazioni
di Giulia Tosoni

Festa del salame nobile cremasco. Sabato 20 e domenica 21 aprile la seconda edizione

“Un’iniziativa importante per la città di Crema. La festa del salame vuole puntare tutto sulla valorizzazione di questo prodotto tipico. Siamo convinti che questa manifestazione sia destinata a rimanere nel tempo. Con la seconda edizione confermiamo, come l’anno scorso, un ampio partenariato. Per il 2024 ci saranno 44 espositori, rispetto ai 32 del 2023”. Con queste parole il sindaco Fabio Bergamaschi ha presentato la seconda edizione della Festa del salame nobile cremasco che si svolgerà sabato 20 e domenica 21 aprile in piazza Duomo. Alla presentazione hanno partecipato anche l’assessore Franco Bordo, il direttore di Confartigianato Crema Giulio Baroni e il comitato organizzatore dell’evento.
 


Gli organizzatori della festa

L’evento è stato organizzato dal comune di Crema, con il patrocinio della Regione Lombardia, della provincia di Cremona, della Camera di commercio Cremona e dall’associazione Pianura da scoprire. I main sponsor di questa edizione saranno la Popolare Crema per il territorio e la Autoguidovie. Giulio Baroni ha sottolineato come la festa del salame sia “una manifestazione importante per valorizzare tutta la zona del cremasco. Ci auguriamo che con il passare degli anni altri soggetti possano unirsi a noi”. Secondo l’assessore Bordo: “la caratteristica di questa festa è di aver fatto rete tra tanti soggetti e associazioni. Quest’anno siamo andati oltre il distretto urbano con partner come la Coldiretti e la Libera associazione agricoltori. Per la seconda edizione, ha dato il suo contributo anche la diocesi della città, organizzando iniziative durante il weekend”.

 

Le novità del programma

L’assessore ha poi continuato il suo discorso anticipando alcune delle iniziative e novità della festa. “Il programma è molto vario, la manifestazione inizierà sabato 20 alle ore 11 con la cerimonia d’inaugurazione. Ci sarà una mostra con tutti gli attrezzi storici della norcineria. Verranno valorizzati altri prodotti tipici del territorio, come la torta spongarda grazie alla presenza di cinque maestri pasticceri. Domenica 21 aprile alle ore 11.30 ci sarà il focus ‘Maiale felice, salame buono’, sul tema del benessere animale e della qualità del cibo. Non mancherà la gara del salame con lo chef Carlo Alberto Vailati in veste di presidente della giuria. Quest’anno la manifestazione terminerà domenica 21 aprile alle ore 21, piazza Duomo si trasformerà in un luogo di convivialità e condivisione dove si potrà salutare la manifestazione con un buon aperitivo”.

2126