25-04-2022 ore 16:15 | Cultura - Storia
di Gloria Giavaldi

Festa della liberazione. Un video racconta l'esperienza degli internati militari cremaschi

“Una pagina della nostra storia troppo a lungo dimenticata”. Parlava di questo il video dal titolo Il dolore ed il ricordo, a cura di Michele Mariani proiettato stamattina nella sala ricevimenti del palazzo comunale nell'ambito delle celebrazioni volute dal comune per la Festa della Liberazione. Al centro dell'attenzione l'esperienza di tre Imi cremaschi. Venivano definiti con questa sigla gli internati militari italiani: uomini che, dopo la tragica gestione dell'armistizio dell'8 settembre 1943, non aderirono alla repubblica di Salò e furono spediti a lavorare nelle fabbriche belliche della Germania, senza alcuna protezione giuridica. Le storie di Ottorino Giovanni Depreti, Giovanni Guercilena, Italo Rizzi, insigniti lo scorso anno della medaglia d'onore, sono state dettagliatamente raccontate dai figli Giancarlo Depreti, Giacomo Guercilena e Giorgio Rizzi. L'evento è stato promosso dal Comitato per la promozione dei principi della Costituzione italiana in collaborazione con il centro Galmozzi.

1150