25-03-2021 ore 19:28 | Cultura - Manifestazioni
di Sara Valle

Centro Galmozzi. Torna Memoria in corto, la quarta edizione è dedicata alla solidarietà

“Il virus inatteso, il futuro condiviso”. È questo uno dei temi proposti dal Centro ricerca Galmozzi per la quarta edizione di Memoria in corto, il concorso nazionale dedicato a cortometraggi e documentari rivolto a scuole secondarie di primo e di secondo grado, oltre che a filmmakers under 26. L'intento è quello di focalizzare l'attenzione sulla natura matrigna e sul valore della solidarietà. Quello che ci ha unito, nonostante la distanza. Quello che, in poche parole, ci ha salvato. Questa è la novità. Ma per il Centro Galmozzi è importante anche tenere vive le tradizioni. Ecco perché il secondo tema proposto è Una storia del territorio, “una consuetudine del concorso legata alla memoria dei luoghi”, in conformità alla mission del centro.
 

Come partecipare

C'è tempo fino al 10 marzo 2022 per inviare gli elaborati. La premiazione è in programma per maggio 2022. Sono previste tre categorie: scuole secondarie di primo grado, scuole superiori, giovani filmmakers. Al primo classificato di ogni categoria verranno assegnate una targa speciale e la pubblicazione sul canale Youtube del Centro Galmozzi. È previsto anche un premio assegnato dal pubblico, durante la proiezione dei cortometraggi. Un riconoscimento, infine, sarà intitolato al produttore cinematografico Nino Chirco. La giuria è composta da alcuni filmmakers del Galmozzi, da membri di Amenic cinema, della Consulta dei giovani di Crema e da un regista nazionale. Sceglierà i migliori elaborati in base all’originalità della stesura, alla suggestione visiva, all’efficacia di restituzione della storia scelta e ad altre caratteristiche che rendano significativo il cortometraggio. La scheda di iscrizione (in allegato) e il film andranno inviati attraverso le piattaforme Wetransfer o Google Drive all'indirizzo email: [email protected] oppure via posta ordinaria in formato dvd al Centro Galmozzi - piazza Premoli, 4 - 26013 Crema. Il referente del Centro Galmozzi è Gabriele Pavesi, regista e filmaker.

1236