24-01-2023 ore 13:35 | Cultura - Manifestazioni
di Giovanni Colombi

Il Carnevale Cremasco torna protagonista. Ospiti Kenia Fernandes e Francesco Nozzolino

“Dopo due anni di stop vogliamo regalare dei momenti indimenticabili con un'edizione grandiosa”. Con queste parole il presidente del comitato, Eugenio Pisati, ha presentato la trentacinquesima edizione del Carnevale Cremasco. “Abbandonare per qualche giorno preoccupazioni, ansie di questi ultimi mesi bui, segnati da pandemia, guerra e crisi energetica. Ci auguriamo che sia all’altezza delle aspettative, della gran voglia di uscire e fare festa di tutti i cremaschi, dopo un lungo periodo difficile”.

 

I carri allegorici

Quest'anno a realizzare, artigianalmente, i cinque grandi carri che vedremo sfilare il 19 e 26 febbraio, sono il gruppo Barabèt e Amici che, uniti in consorzio, si sono dati appuntamento, costantemente, nel capannone di via Fermi, per lavorare e regalare alla città un evento unico nel suo genere. Di seguito quelli in gara: il carro gabbia intitolato I Want to break free, il carro castello Non ci sono più le mezze stagioni, il carro botte Il naufragio dell’umanità, il carro strada Quando ero piccolo io e il carro drago La leggenda del tarantasio.

 

Il programma
Si inaugura sabato 28 gennaio con il Gran galà del Carnevale. Alle 21, presso il teatro san Domenico, concerto dell’ Associazione Musicale “Il Trillo”, Orchestra di fiati. La serata sarà presentata da Gianluca Savoldi e Michela Fasoli. Sul palco il sindaco, Fabio Bergamaschi, consegnerà simbolicamente le chiavi della città al presidente Pisati. Domenica 5 febbraio, in piazza Duomo e in piazza Garibaldi, la Festa del Carnevale: un evento gratuito che vedrà momenti gioiosi per grandi e bambini. Saranno allestite scenografie carnevalesche con musica a partire dalle 14.30. Domenica 12 febbraio sarà sospesa la sfilata dei grandi allegorici, a causa delle elezioni regionali, i bambini potranno comunque festeggiare con lo Spettacolo di Burattini. L’appuntamento è alle ore 16 nella sala Bottesini della fondazione san Domenico in via Verdelli 6 a Crema. Contemporaneamente si terranno i tradizionali Mercatini di Carnevale in piazza Duomo, piazza Garibaldi e ai Giardini di Porta Serio. Sabato 18 febbraio, presso il centro commerciale Gran Rondò, si svolgerà la scuola di cartapesta per i bambini.

 

Le sfilate
Domenica 19 febbraio prima sfilata con i grandi carri allegorici. Dalle 14.30, in piazza Giovanni XXIII e nel circuito del carnevale, al via la prima sfilata con carri a tema, mascheroni a piedi, bande musicali. Rallegrano la giornata bande e gruppi folcloristici, professionisti provenienti dall’Italia e dall’estero, ingaggiati per l’occasione dal Comitato. Ospite d’eccezione Kenia Fernandes. Saranno presenti anche i “Miwa e i suoi componenti”, i “Tropical Dreams” e il gruppo di maschere veneziane dei “Maskerrando”. In piazza Duomo, dalle ore 9 alle 19, si terranno i mercatini. Lunedì 20 febbraio, alle 16 presso il centro commerciale Gran Rondò, lo spettacolo di burattini per bambini mentre il giorno dopo, alle ore 15, presso il bar del Campo di Marte la sfilata di bambini in maschera. Domenica 26 febbraio la seconda e ultima sfilata dei carri allegorici e corso mascherato a partire dalle 14.30 in Piazza Giovanni XXIII. Al termine, premiazione del carro vincitore della manifestazione. Ospite d’onore Francesco Nozzolino. Saranno inoltre presenti il gruppo di percussioni brasiliani “Forteza” e il gruppo folkloristico “Pavullese”. Alle 18 il gran finale con la premiazione dei carri vincenti e di tutti i gruppi partecipanti, in piazza Giovanni XXIII. In contemporanea si svolgeranno i tradizionali mercatini in piazza Duomo.

 

Il raduno dei camperisti

La trentacinquesima edizione del Raduno camperisti di Crema, in collaborazione con “3C Camper Club Crema”, si terrà il 17, 18 e 19 febbraio. L’area attrezzata per la sosta dei camper si trova in via Giacomo Crespi, angolo via Capergnanica. In programma raduno di centinaia di turisti – camperisti provenienti da tutta Italia.

 

Prezzi e biglietti
Come spiega Pisati, “quest’anno, dopo 20 anni di prezzo bloccato, il comitato è stato costretto ad aumentare leggermente le tariffe a causa dei rincari energetici che hanno pesato su tutte le voci della manifestazione. A partire dalle spese di trasporto dei gruppi. I rimborsi richiesti si sono adeguati ai rincari che toccano ogni aspetto della vita quotidiana”. Questi i costi: biglietto intero 10 euro, biglietto ridotto 5 euro (bambini dai 9 ai 14 anni), coupon 8 euro.

2057