22-10-2018 ore 17:50 | Cultura - Arte
di Andrea Aiolfi

Crema, sale Agello. Macro Festival, il micro mondo lascia senza fiato e strabilia tutti

“Non pensavo potesse essere così bella la mostra”, si è lasciato scappare uno degli avventori di Macro Festival, in esposizione nelle sale Agello di Crema durante il fine settimana appena trascorso. L’evento, ideato da Maurizio Saltini con Lorena Mori, Simonetta Amonte e Stefano Bertuletti, ha portato in città 15 artisti ed oltre 100 macrofotografie. Che si trattasse di fotografi professionisti, come gli acclamati Alberto Ghizzi Panizza e Giuseppe Bonali, o di espositori amatoriali, i loro scatti sono riusciti a trasportare i visitatori in un micro-mondo impossibile da cogliere naturalmente e terribilmente affascinante.

 

Pazienza, rispetto e passione

La cosa che più stupisce è che anche i fotografi amatoriali che si sono avvicinati a questo mondo da 4-5 anni hanno saputo portare degli scatti davvero notevoli e che dimostrano perfettamente cosa può produrre la giusta unione di passione, rispetto e pazienza. Premiato il lavoro di mesi degli organizzatori, riusciti a portare in città appassionati da tutta Italia per un evento unico nel panorama della fotografia in Italia, che ha fatto convergere alla mostra un flusso di visitatori costante nell’arco dei tre giorni di apertura.