22-06-2017 ore 20:44 | Cultura - Incontri
di Rebecca Ronchi

Museo civico di Crema. Laboratori e visite didattiche, coinvolti oltre 2 mila alunni

Parafrasando una vecchia filastrocca, potremmo dire che al museo si sta bene e s’imparan tante cose. La conferma viene dai dati diffusi dall’amministrazione comunale di Crema. Nel corso dell’anno scolastico 2016/201 sono stati coinvolti oltre 2 mila alunni e 29 istituti scolastici: 7 scuole dell’infanzia, 18 primarie e 4 secondarie di primo grado. Le attività didattiche svolte dal Museo civico di Crema e del Cremasco sono state complessivamente 100, divise in 53 laboratori e 47 visite didattiche alle collezioni.


Attività manuali, che passione

Le attività didattiche si sono svolte tra ottobre-dicembre 2016 e febbraio-maggio 2017. Tra le proposte più gettonate dall’ottantina di classi cremasche, spiccano i laboratori manuali di argilla (17 classi), mosaici (21 classi) e tecniche d’incisione longobarde (14 classi). Secondo i referenti del museo, “la gratuità delle attività proposte e l’ampia gamma di laboratori sono i punti di forza dell’offerta didattica. Nel corso del prossimo anno scolastico riproporremo l’esperienza”. In base a quanto emerso dai questionari di gradimento somministrati al termine dell'esperienza, il 100% degli insegnanti parteciperebbe con le proprie classi anche per l'anno scolastico 2017/2018 e il 78% parteciperebbe alle attività anche se queste fossero a pagamento, a patto che il contributo richiesto alle famiglie sia minimo.

Versione pdf