22-05-2024 ore 09:18 | Cultura - Palazzo Pignano
di Denise Nosotti

Palazzo Pignano: presentata l’Estate di Minerva. Crea: ‘l'arte e la storia si uniscono al folklore’

Il comune di Palazzo Pignano, con il sindaco Giuseppe Dossena, il vice Maurizio Monteverdi e l’assessore alla cultura Annalisa Crea ha illustrato alcune iniziative in programma per la bella stagione legate all’’estate di Minerva con un assaggio degli eventi per ‘l’autunno di Venere’. I nomi riguardano i ritrovamenti legati agli scavi archeologici. Il primo progetto, illustrato da Monteverdi, si svolgerà a Scannabue. “L’obiettivo è di animare le economie locali, coinvolgendo aziende, negozi, liberi professionisti e puntando su tutti i prodotti locali, soprattutto quelli considerati eccellenze nel panorama dell’agroalimentare del cremasco. L’Estate di Minerva collima con la notte bianca e la sagra di Scannabue in programma sabato 20 e domenica 21 luglio con inaugurazione alle ore 10”. L’autunno di Venere seguirà la sagra di Palazzo Pignano di novembre mentre ‘Il convivio di Vesta’ sarà a settembre a Cascine Gandini.

 

Sfilata di auto Fiat e cani guida

L’assessore Crea è entrata nel dettaglio degli eventi scannabuesi che uniscono l'arte e la storia al folklore di un popolo. “Il tutto ruota attorno al singolo cittadino, vero protagonista degli eventi insieme a Minerva, la cui statua votiva è stata rinvenuta pochi mesi fa. Per i più piccoli sarà organizzato uno ‘schiuma party’ dalle 18 di sabato 20. Alla stessa ora è prevista l’apertura degli stand artigianali, di food e beverage. I ristoranti proporranno fatti tipici locali accompagnati da cocktail e aperitivi. Domenica 21, alle 9 la banda anticiperà l’inaugurazione delle 10 con il il discorso del sindaco alla presenza di autorità locali. Seguirà la sfilata delle auto 500 e la dimostrazione dei cani guida per ciechi e ipovedenti dei Lions. I bambini potranno cimentarsi con i giochi di un tempo. La manifestazione terminerà alle 18 con la processione in occasione della solennità della Madonna del Carmelo.

3959