21-11-2020 ore 15:35 | Cultura - Itinerari
di Ramona Tagliani

Contrasto alla violenza su donne e su minori. La Rete ConTatto accoglie anche Vailate

Deve cambiare la cultura (ma sarebbe più indicato aggiungere ‘idiota’) secondo cui l’uomo è l’essere forte per eccellenza, al quale tutto è concesso, mentre la donna è debole, sciocca e sottomessa. Il mito dell’uomo cacciatore ormai non incanta più nessuno. Per strada, in casa, in una relazione tra due persone con pari dignità e diritti non è tollerabile il ricorso alla violenza. E nessuno può ritenersi escluso: ciascuno deve fare la propria parte per migliorare la comunità in cui vive. Ne sono convinte molte amministrazioni comunali del territorio cremasco, tra le quali Vailate, che ha aderito alla Rete ConTatto.

 

La Rete ConTatto

Fondata il 1° gennaio del 2010, raggruppa enti sociali e assistenziali del pubblico e del privato, che a vario titolo e con differenti competenze e funzioni, si occupano del contrasto alla violenza alle donne e ai minori. La sinergia comprende anche le forze dell’ordine – Polizia, Carabinieri e Polizia Locale – il Centro Antiviolenza e alcune Comunità di accoglienza. L’obiettivo primario della Rete – che agisce sulla base di un Protocollo sottoscritto da tutti i soggetti che operano nell'ambito – è il sostegno alle donne, in un percorso personalizzato che permetta loro di uscire dalla spirale di violenza in cui sono cadute.

 Vedi anche

443
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi