21-04-2024 ore 20:04 | Cultura - Manifestazioni
di Giovanni Colombi

Festa del salame cremasco, il migliore è quello dell'agriturismo Chioso di Sotto di Moscazzano

Oggi pomeriggio la seconda edizione della Festa del salame nobile cremasco, che ha visto in due giorni la presenza in piazza Duomo di oltre 15 mila persone, si è chiusa con l'atteso concorso del prodotto locale più buono. La giuria, presieduta dallo chef cremasco Carlo Alberto Vailati e composta da Roberta Schira, giornalista enogastronomica, Vincenzo Cappelli, presidente della Pro loco di Crema, Dino Barbieri, maestro assaggiatore Onas, e Chicco Galmozzi, macellaio e norcino, ha degustato 11 salami cremaschi e basato il proprio voto su determinate caratteristiche: aromaticità, grassezza, consistenza, succulenza, sapidità e l'aspetto. Ad aggiudicarsi il primo posto è stato l’agriturismo Chioso di Sotto di Moscazzano, che nel 2023 si era classificato al secondo posto.

9352