21-02-2016 ore 17:53 | Cultura - Storia
di Tiziano Guerini

Crema e il suo ginnasio, la mostra in sala Agello. Il sindaco Bonaldi: “un archivio di vita vissuta”

"Momenti di storia del Ginnasio Racchetti attraverso le carte dell'archivio": questo il sottotitolo del libro pubblicato dal Centro Ricerca Galmozzi e dedicato a "Crema e il suo Ginnasio". È stato presentato sabato 20 febbraio in una sala del Centro culturale Sant'Agostino affollatissima per l'occasione. Alla presenza del sindaco Stefania Bonaldi, è toccato al presidente del Centro Ricerca Romano Dasti introdurre motivazioni e contenuto del libro. E naturalmente anche i doverosi ringraziamenti a quanti, volontari, professionisti ed esperti vari, hanno contribuito a togliere archivio del Racchetti dal solaio polveroso dove era finito per restituirlo, ordinato ed inventariato, alla attenzione di storici locali e cittadini. "È la prima volta - ha sottolineato Dasti - che il Centro Ricerca si è occupato della memoria di un'istituzione scolastica, e vorremmo che fosse l'inizio per altri lavori simili in questo settore".

 

Gli interventi
Altri sono intervenuti per sottolineare questo aspetto della continuità. Barbara Viviani, una delle archiviste (l'altra è Lucia Criterio) che hanno curato la periodizzazione e la struttura interna dell'archivio, ha definito il lavoro svolto non come un compito ormai terminato ma come l'inizio di un approfondimento storico- documentaristico ancora tutto da svolgere. Approfondimento cui il libro dà inizio con due saggi, uno di Marita Desti dal titolo La scuola elementare di Crema agli inizi dell'Ottocento, il secondo Il regio Ginnasio Racchetti dal primo dopoguerra al fascismo di Giancarlo Innocenti. Alla presentazione sono intervenuti con un loro breve interventi di partecipazione e di plauso i dirigenti scolastici Maria Cristina Rabbaglio, Celestino Cremonesi e Mauro Livraga, funzionario della Sovrintendenza Archivistica della Lombardia.

 

 

 

Un luogo permanente per la mostra
Mariangela Torrisi
, che ha curato in particolare la parte fotografica del libro e della mostra raccogliendo le foto dell'album dei ricordi della professoressa Angela Giampietro per decenni preside della Scuola Media Vailati, ha proposto l'individuazione di un posto stabile dove collocare la mostra dopo l'attuale esposizione al pubblico - Cittadella della cultura in piazzetta W. De Gregori ( aperta fino a 28 febbraio ) -  da intitolare appunto alla preside. Ha chiuso gli interventi il sindaco Bonaldi impegnandosi a dare continuità alla mostra, e sottolineando come l'archivio " non rappresenti solo carte e documenti, ma vera vita vissuta".

170
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi