20-10-2020 ore 17:30 | Cultura - Manifestazioni
di Gloria Giavaldi

Scripta, al sant'Agostino la venticinquesima edizione è una festa per la cultura cremasca

Sabato 24 e domenica 25 ottobre presso il Centro culturale sant’Agostino prende il via la venticinquesima edizione di Scripta – mostra e mercato del libro antico e di pregio. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati, un viaggio tra le migliori librerie antiquarie, studi bibliografici, tipografi e stampatori, che espongono dalle 10 alle 19 nel refettorio conventuale affrescato da Giovan Pietro da Cemmo. Il Museo della stampa di Lodi sarà presente con una dimostrazione di stampa tipografica. Voluta fortemente dall’assessorato alla cultura del Comune di Crema, è un modo per tenere viva una tradizione che negli anni passati aveva riscosso particolare successo. Ingresso libero.

 

Gli altri appuntamenti

Sono previste alcune mostre d’arte ed incontri d'approfondimento. Sabato 24 ottobre alle ore 11 nelle sale Agello sarà presentata l’esposizione a cura dell’Associazione liberi incisori Tra sogno e realtà. Alle 16,30 presso la pinacoteca del museo saranno presentate le mostre Con lievi mani, artiste tra le pagine dei libri nella collezione Luciano De Donati, a cura di Valentina Lazzaro, con il relativo catalogo edito dal museo civico e Omaggio a Raffaello. Le stampe di traduzione del Museo Civico di Crema e del Cremasco, a cura di Elizabeth Dester. Il giorno successivo, domenica 25 ottobre, sarà dedicato agli incontri culturali: alle 11 in sala Cremonesi Chiara Nicolini, esperta di libri antichi e rari e collezionista, terrà una conferenza dal titolo Settecento anni di visioni. Le illustrazioni della Divina Commedia attraverso i secoli. Alle 18 sempre in sala Cremonesi gli editori Simone Bandirali, Alberto Casiraghy e Antonio Castronuovo presenteranno le loro case editrici nell’incontro Editori di giornata.

 

Le mostre

Tra sogno e realtà è la narrazione personale ed intima di 50 incisori contemporanei. Come emerge dal manifesto programmatico dell’iniziativa, gli artisti raccontano se stessi, il loro mondo, i loro sogni, la loro libertà creativa capace di volare alto, slegata dalle convenzioni del tempo. Dal 24 ottobre al primo novembre la mostra sarà visitabile nelle giornate di sabato e di domenica. Con lievi mani è un'esposizione di bellezza, raccontata da donne forti e fragili che chiedono di essere riconosciute nelle pagine. Le artiste si esprimono in un linguaggio corsivo, spesso freddo e distaccato, incisivo nel tramandare una visione diversa e talvolta polemica del mondo, senza privarsi della levità di un segno ricercato, studiato e di una parola raffinata. L'esposizione sarà visitabile dal 25 ottobre al 29 novembre. L'omaggio a Raffaello, in occasione del cinquecentenario della morte, era dovuto all'artista dal museo civico di Crema. Vengono esposte sei stampe di traduzione incise tra la seconda metà del Settecento e l’Ottocento che raffigurano celebri opere dell’artista urbinate e della sua scuola. L'esposizione sarà visitabile fino al 29 novembre.

1128

 La redazione consiglia:

cultura - Incontri
Neanche il tempo di concludere l'estate, la cultura a Crema si fa ancora più ricca di appuntamenti. Incontri con gli autori, momenti di approfondimento, mostre d'arte contemporanea per...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi