18-01-2018 ore 19:46 | Cultura - Teatro
di Tiziano Guerini

Crema. Personaggi, al teatro san Domenico in scena l'arte della diversità e della bellezza

Teatro, arte e disabilità come ricchezza. Questi gli ingredienti di Personaggi, spettacolo del Teatro della Ribalta riproposto nella versione speciale elaborata dall’Accademia dell'arte della diversità, che venerdì 19 gennaio sarà al teatro san Domenico di Crema. Autore e regista lecchese, Antonio Viganò è stato influenzato dal bilinguismo che caratterizza il territorio e la città di Bolzano, dove l'Accademia dell'arte della diversità ha la propria sede. Un elemento ricorrente nel linguaggio dei suoi attori, amatori e professionisti, tutti portatori di handicap.

 

Disabilità, valore aggiunto

"Attraverso l'handicap mentale o fisico - spiega il regista - è possibile offrire al pubblico i modi con cui si può rappresentare la vita. Sul palco attori a tutti gli effetti, con una diversità che non è assolutamente una mancanza, ma permette di mostrare agli spettatori mondi diversi e allargare gli orizzonti sulla realtà individuale e sociale, più complessa e variegata nella propria bellezza di quanto si pensi".

 

La vita in scena

Lo spettacolo va oltre la semplice rappresentazione, abbracciando il teatro danza: gli attori interagiscono su coreografie studiate dalla danzatrice Juli Anne Stanzak della compagnia Tanztheater. Liberamente ispirato ai Sei personaggi in cerca d’autore, rovescia le dinamiche tradizionali: “In Pirandello - prosegue Viganò - i personaggi sono alla ricerca di qualcuno che racconti le loro storie più o meno immaginarie. In questo mio lavoro teatrale i personaggi raccontano la loro vera storia. Siamo tutti e sempre diversi, così affermava il grande autore siciliano: qui si esce dal racconto e si entra nella vita".