17-02-2022 ore 15:28 | Cultura - Musica
di Rebecca Ronchi

Castelleone. Alice nella città, Simone Mauri e Flaviano Braga presentano l’album Ma però

Sabato 19 febbraio alle 21 torna da Alice nella città il clarinettista Simone Mauri, già protagonista di un live in solo due anni or sono, questa volta con un nuovo progetto in duo. Per l’occasione si esibirà infatti con Flaviano Braga, fisarmonicista, presentando l’ultimo lavoro dal titolo Ma però. L’album, pubblicato il 31 dicembre 2021, riprende il discorso interrotto con il recensitissimo Speck e Zola, edito da Caligola nel 2017. Ascoltando Mauri e Braga, entrambi di formazione classica e di successiva transizione verso il mondo jazz, la suggestione dell’ascoltatore viene facilmente ricondotta al duo transalpino formato da Richard Galliano e Michel Portal, anche se per quanto riguarda i due musicisti comaschi la contaminazione tra linguaggio jazzistico e sonorità folk emerge con prepotenza, caratterizzandone di fatto il sound e l’approccio compositivo.

 

Ricca esperienza internazionale

Se di Simone Mauri conosciamo percorso e storia, a partire dalla formazione con artisti del calibro di Steve Lacy e l’esperienza di insegnamento di tecnica di improvvisazione all'Accademia Europea della Musica, per quanto riguarda Flaviano Braga è fondamentale ricordare la ricca esperienza internazionale nonché la formazione alla scuola di Eugenia Marini. Le sue collaborazioni includono musicisti quali Marco Detto, Stefano Bagnoli, Marco Ricci, Max De Aloe, Claudio Taddei, Antonio Canales, Oscar de Los Reyes, Eugenio Finardi, mentre le sue esperienze all’estero lo hanno portato ad esibirsi in Italia, Svizzera, Francia, Spagna, Germania, Repubblica Ceca e Giappone esibendosi nei più prestigiosi teatri del paese come il Tokio Bunka Kaikan, Kobe Kokusai Kaikan e la  Royal Festival Hall Osaka.

 

Alice Community House

Il live di Simone Mauri e Flaviano Braga si inserisce nel progetto Alice Community House e in quel filone di Commuity Music che sta portando il pubblico di Alice a confrontarsi con i generi e le esperienze più differenti. Come sempre l'ingresso sarà libero con tessera Arci in corso di validità.

672