16-04-2024 ore 17:43 | Cultura - Manifestazioni
di Giulia Tosoni

Festa del salame nobile cremasco. L'approdo in Regione Lombardia per promuovere il territorio

Questa mattina è stata presentata al palazzo Pirelli a Milano, sede della Regione Lombardia, la seconda edizione della Festa del salame nobile cremasco che si terrà il 20 e 21 aprile. La città di Crema ha avuto l’occasione di promuovere la manifestazione, che ha tutte le volontà di diventare un vero e proprio appuntamento fisso. Alla conferenza hanno partecipato il sindaco Fabio Bergamaschi, accompagnato dagli assessori Giorgio Cardile e Franco Bordo, il presidente della commissione attività produttive in regione Marcello Ventura, il presidente della Strada del gusto cremonese Fabiano Gerevini, l’assessore regionale all’agricoltura Alessandro Beduschi e il presidente del consiglio regionale Federico Romani.

 

Promozione e tutela del salame

“Crema condivide la virtù della tradizione del salame – ha spiegato Beduschi – i prodotti della tradizione sono la continuazione di una storia”. In qualità di presidente della Strada del gusto cremonese, Gerevini ha sottolineato come l’associazione aderisce alla “salvaguardia, alla promozione e alla garanzia delle eccellenze territoriali, tra cui il salame nobile cremasco: un prodotto unico, genuino e sano che va tutelato il più possibile. La prima edizione ha risvegliato i ricordi dei visitatori”. Nel corso della conferenza hanno preso parola anche i consiglieri regionali Matteo Piloni e Riccardo Vitari. Entrambi hanno elogiato la mission dell’iniziativa: valorizzare il salame e promuovere le bellezze del territorio cremasco. 

 

Un’occasione per conoscere il territorio 

Secondo il primo cittadino, Fabio Bergamaschi: “essere qui oggi significa espandere i propri orizzonti, aprire il nostro territorio”. Questa volontà è stata confermata dall’assessore Cardile, “per questa festa aspettiamo tanti turisti di prossimità. Negli ultimi anni Crema ha goduto di un ottimo afflusso di turisti stranieri. Non abbiamo ancora sfondato sul turismo ‘locale’. La manifestazione vuole essere un’opportunità di convivialità e scoperta della città per gli avventori della domenica”. L’assessore Bordo ha infine spiegato quelle che saranno le tematiche affrontate nel fine settimana. “Quest’anno la festa si aprirà con il convegno dedicato all’introduzione della Deco, venerdì pomeriggio presenteremo il marchio e il logo della Deco di Crema. Un altro evento significativo sarà il talk “Maiale felice, salame buono”. Infine anche per la seconda edizione non mancherà la giostra storica dell’ottocento, ben inserita nel contesto della nobile tradizione”.

1621