16-02-2024 ore 15:36 | Cultura - Manifestazioni
di Angelo Piccolo

Carnevale cremasco. Domenica 18 febbraio l'ultima sfilata e la proclamazione dei vincitori

Domenica 18 febbraio a partire dalle ore 14.30 ci sarà l'ultima sfilata dei carri del Carnevale cremasco. Ad animare la festa sul palco di piazza Giovanni XXIII, Alessandro Bosio, cantante e personal trainer cremasco. Non mancheranno, insieme ai maestosi carri in concorso tra loro, tanti altri carri ospiti, associazioni, bande e gruppi folcloristici che arricchiranno con la loro allegria e costumi questa spettacolare manifestazione.

 

Il programma

Lungo il percorso si esibiranno gli sbandieratori e i musici del palio di Borgo san Marzanotto (Asti). A seguire il gruppo folcloristico boliviano che si esibirà nei costumi nazionali. Sfileranno Mulan principessa d’oriente del gruppo Follower 46 di Casazza e Vita del gruppo Wild Boys di Erbusco, i due carri allegorici esterni non in concorso. Dalle ore 9 alle ore 19, in piazza Duomo, via Manzoni, via Cavour e inizio di via XX Settembre ci saranno i mercatini con prodotti enogastronomici e artigianato. Il punto di ristoro sarà allestito con alcuni truck food in piazza Madeo dalle ore 11 alle 19.

 

I carri in gara

A partire dalle ore 17.30 sarà proclamato il carro vincitore tra i cinque in gara. Ciascuno nella sua bellezza e maestosità, frutto del lavoro dei gruppi Barabèt e Amici, è portatore di un messaggio legato all’attualità. Il paese delle meraviglie, un omaggio alla fantasia. Romantica malinconia, dedicato alla figura del Pierrot. Pesci fuor d’acqua, per celebrare la diversità. L’ultima sinfonia, legato alla sostenibilità ambientale e È tutta un’altra musica per celebrare il mondo della musica. Le votazioni saranno state raccolte solo tra i turisti, persone non provenienti dalla città di Crema o dal territorio cremasco. La giuria popolare sarà composta rigorosamente da non cremaschi, persone provenienti da fuori città a cui sarà chiesto di dare un voto a: soggetto, colori, meccanismi meccanici, animazione e folclore.

2634