15-01-2024 ore 09:03 | Cultura - Incontri
di Rebecca Ronchi

Crema. La storia siamo noi, al san Domenico Gianfelice Facchetti racconta Arpad Weisz

Si svolgerà il 23 gennaio alle ore 21 al teatro san Domenico di Crema lo spettacolo Se il razzismo entra in campo. Gianfelice Facchetti racconta Arpad Weisz. Iniziativa nell’ambito della rassegna La storia siamo noi, dell’assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili con l’aiuto del centro di ricerca Alfredo Galmozzi, del comitato di promozione dei principi della Costituzione e grazie al supporto della Fondazione san Domenico.

 

La storia

Lo scopo del progetto è quello di promuovere il ricordo di accadimenti storici particolarmente significativi e apprendere valori che possano rappresentare uno stimolo all’impegno per le giovani generazioni. Nello specifico, si vuole mantenere vivo il ricordo di una delle pagine più buie della storia contemporanea e ribadire con decisione la responsabilità del fascismo e del nazismo.

 

Chi era Arpad Weisz

Lo spettacolo del 23 gennaio si struttura in due parti. Prima, la proiezione di un documentario di 10 minuti sulla storia di Arpad Weisz, allenatore ebreo di Inter e Bologna a cavallo tra gli anni ’20 e ’30. A seguire, il racconto di ’45 minuti sulle contaminazioni tra calcio e ideologia con una parte finale dedicata a storie di chi ha detto no. Il progetto è a cura di Gianfelice Facchetti che ne cura regia e racconto. Lo spettacolo si svolgerà anche al mattino, alle ore 10, per le scuole, seguito da un momento di dibattito (3 euro per le scuole, prenotazione [email protected] o 0373.85418). Ore 21 aperto a tutti (5 euro acquisto ticket online e presso la biglietteria del teatro).

1616