15-01-2015 ore 20:14 | Cultura - Musica
di Stefano Zaninelli

San Domenico. L'estate di Sgt. Pepper's tra musica e racconti. Sabato 24 l'epopea dei Beatles in uno spettacolo benefico

La storia dei Beatles, della loro epopea, raccontata con la musica ed arricchita dalla narrazione di alcuni aneddoti. “Non è solo un racconto e non è solo un concerto: è un vero e proprio spettacolo musicale in cui i due aspetti si fondo e si intrecciano tra di loro”. Così Nicola Cazzalini descrive A summer in the life, l’evento benefico organizzato dal Lions Club Crema Gerundo per sabato 24 gennaio, ore 21, al teatro San Domenico.

 

Non solo musica
In questo spettacolo ci sarà di tutto: musica e racconti, anzitutto. Cinque big della scena musicale cremasca saliranno su palco del San Domenico per suonare la storia dei Beatles, arricchita dagli interludi narrativi di Nicola Cazzalini. Quest’ultimo si alternerà alla musica per riproporre alcuni contenuti del libro L’estate di Sgt Pepper's, scritto da George Martin, il produttore discografico, considerato il quinto Beatle.

 

Il 1967 di Sgt Pepper's
“L’idea – spiega Paolo Cella, uno dei cinque musicisti coinvolti nel progetto – è quella di portare il racconto di George Martin di questo periodo storico, il 1967, ovvero l’anno di uscita di Sgt Pepper's, l’album più importante della storia della musica. Cercheremo di raccontare l’epopea dei Beatles con i brani dell’album e di arricchirlo con il racconto di alcuni aneddoti”.

 

La sfida sonora
Dal punto di vista strettamente musicale l’album si configura come una pietra miliare della storia della musica. “Rappresenta l’apice – aggiunge Filippo Guerini, che darà voce alle canzoni dei Beatles – a livello di tecniche di registrazione; oggi, per riprodurlo fedelmente, dovremmo avvalerci di un centinaio di musicisti. Non è facile riproporre l’album e le sue sonorità artistiche con solo cinque elementi, ma suoneremo ogni cosa dal vivo senza utilizzare basi”.

 

Momento virtuoso del teatro
All’interno dell’esibizione, l’intreccio tra melodie e racconti verrà ulteriormente arricchito dall’impiego dell’oggettistica  “che arriva a contrappuntare la drammaticità della scena”, specifica Cazzalini. Lo spettacolo viene così proiettato in una dimensione al di là delle forme canoniche: la rappresentazione teatrale si fonde con il concerto, in un momento virtuoso del teatro (come lo definisce il direttore artistico del San Domenico, Enrico Coffetti) che ripercorre una delle tappe fondamentali della storia della musica internazionale.

 

La beneficienza
Il biglietto per la serata ha un costo di 20 euro. È in vendita presso la biglietteria e sul sito internet del teatro, oltreché al Freak Music in via XX Settembre. Con il ricavato il Lions Club Crema Gerundo donerà un cane guida del centro di Limbiate ad un ragazzo non vedente di Madignano. “Questi cani sono due occhi per chi non li ha più”, ha concluso il presidente de Lions Gerundo, Walter Ruffoni.  

1115