14-10-2020 ore 17:30 | Cultura - Crema
di Redazione

Giovani, appassionati registi, vincitori del concorso Memoria in Corto Film Fest Crema

Si sono svolte, nei giorni scorsi, le premiazioni del Memoria in Corto Film Fest 2020. Promosso in collaborazione, Centro Galmozzi e Crema Film Commission, ha accolto partecipanti, solisti e scuole, da tutt’Italia. La serata, in sala Alessandrini, introdotta dal direttore artistico Gabriele Pavesi,  è stata dedicata anche e soprattutto alla proiezione dei film in lizza. Venti i lavori pervenuti, dodici dei quali scelti per la proiezione. Quattro le categorie in gara: miglior regia, miglior lavoro scolastico, premio Chirco, premio pubblico.

 

I vincitori

La giuria era composta da: Nino Antonaccio, Michelangelo Severgnini (regista), Andrea Castoldi (regista), Morendo Comotti (Amenic Cinema), Chiara Marazzi (scenografa) e Annamaria Datena (Centro Galmozzi). I vincitori sono: il Gruppo Video del Liceo Prati di Trento, nella categoria scuole, con “Lettere dal fronte”; Lorenzo Barutta con “Vajont, diario di un sopravvissuto” miglior film della categoria Filmmaker e Premio del Pubblico e Pawel Cichonski con “The Final Call” come Premio Chirco alla regia.

 

1981