14-03-2019 ore 10:34 | Cultura - Incontri
di Riccardo Cremonesi

Rotary club Crema, con Pizzi e Borgonovo la Veneranda fabbrica del Duomo di Milano

Ospiti del Rotary Club Crema monsignor Gianantonio Borgonovo, biblista, esegeta, già dottore della Biblioteca Ambrosiana e attualmente arciprete del Duomo di Milano, in compagnia di Federico Pizzi, giovane capo ufficio stampa della Veneranda Fabbrica della stessa cattedrale. Accolti dal vescovo Daniele Gianotti e da Alfredo Fiorentini, presidente del Rotary, Aronne Mariani, cremasco ai vertici dell'Ufficio personale della Fabbrica del Duomo, hanno preso parte alla conviviale presso Il Ridottino.

 

La veneranda fabbrica

Gli inni sociali sono stati intonati dal coro InCantor diretto da Mauro Bolzoni, che si è anche esibito all'organo positivo messo a disposizione dal socio Saverio Tamburini. Tra gli invitati anche il presidente del Rotary Club Soncino Orzinuovi e quella dell'Inner wheel, club formato da mogli di rotariani. Pizzi ha passato in rassegna le date salienti della storia disegnata dalla Veneranda Fabbrica, fondata dal popolo nel 1387 per erigere la grande cattedrale.

 

Le nomine del cda

Borgonovo ne ha poi approfondito lo spirito, sottolineandone la gestione non ecclesiastica, tanto che i componenti del consiglio di amministrazione - pur sentito l'ordinario diocesano - vengono nominati dal Ministero dell'Interno. In chiusura alcuni dettagli riguardanti i restauri al grande organo del Duomo. Al momento dei saluti hanno ricevuto la consueta medaglia raffigurante il logo del club e i principali monumenti della città, insieme al libro Rinascimento Cremasco.

90
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato