11-10-2018 ore 09:38 | Cultura - Musica
di Giovanni Colombi

Teatro san Domenico. Domenica la seconda rassegna corale dedicata a Giorgio Costi

Appuntamento di tutto rispetto, per gli appassionati del settore e non, quello che andrà in scena domenica 14 ottobre a Crema. Dalle ore 17, con ingresso gratuito, sul palco del teatro san Domenico si alterneranno tre cori di elevata qualità e fama nell'ambito della seconda edizione della rassegna Giorgio Costi, organizzata dal coro Marinelli di Crema con la collaborazione dell'istituto musicale Folcioni.

 

Figura importante per la città

“La rassegna è nata – spiega il direttore dell'istituto musicale, Alessandro Lupo Pasini - con l'intento di ricordare e celebrare Giorgio Costi, fondatore nel 1953 e primo direttore del Coro Marinelli, che fino al 1975 è stato direttore dell'istituto portando in breve tempo da 30 a oltre 100 gli alunni partecipanti”. Come spiega il direttore del coro Marinelli, Marco Marasco, “ci sembra doveroso rendere omaggio ad una persona molto importante per la musica della città, dove ha formato una schiera di musicisti ancora in voga oggi. Quest'anno siamo orgogliosi di essere riusciti ad avere la partecipazione di tre cori importanti nel panorama nazionale che proporrano un programma di alto livello (vedi allegato): la Schola Gregoriana di Cremona, il coro Il Polifonico Adiemus di Calcinate e l’ensemble Tritonus di Perugia.

 

Primo coro gregoriano al femminile

La Schola Gregoriana di Cremona, primo coro di Canto Gregoriano interamente femminile in Italia, è stata fondata nel 1981 da Antonella Soana Fracassi che ne è tutt’ora il direttore. Il coro ha al suo attivo oltre 250 pubbliche esecuzioni sia in forma liturgica che in forma concertistica in Italia e all’estero. Nei 30 anni di attività si ricorda, tra i tanti, la collaborazione con il Teatro alla Scala per un’incisione discografica, la classificazione ai primi posti in vari concorsi nazionali ed internazionali e il Concerto celebrativo del Convegno Internazionale di Canto Gregoriano nel XIV centenario della morte di san Gregorio Magno in Sala Nervi a Roma, alla presenza del papa Giovanni Paolo II. Durante la rassegna proporranno sette brani gregoriani dedicati alla Vergine.

 

Dal canto a cappella alla chanson francese

Il Polifonico Adiemus di Calcinate, diretto da Flavio Ranica, è un coro formato da 20 elementi. Numerosi e prestigiosi i riconoscimenti nazionali e internazionali conseguiti nel corso degli anni tra tra i quali, ultimo in ordine di tempo, il “Fiocco d’oro” conferito dalla città di Bergamo nel 2013. A Crema proporrà otto brani, tra i quali Cantate Domino di Monteverdi, Os justi di Bruckner, Bogoroditse dievo di Rachmaninov. Infine il gruppo vocale Tritonus, diretto da Franco Radicchia, nato a Perugia nel 2016. L’organico è di voci miste ed è composto da 5 cantori di diverse età, di differente formazione artistica e con un importante bagaglio di esperienza corale alle spalle. La scelta del repertorio è attualmente focalizzata prevalentemente su composizioni che vanno dal periodo medioevale e rinascimentale ai giorni nostri. A Crema proporranno un programma dedicato alla forma della canzone e chanson francese.