10-10-2023 ore 09:40 | Cultura - Soncino
di Claudia Cerioli

Lc Soncino, conviviale con lo storico cremasco Pietro Martini. Il tema: il dopo guerra e la pace

La conviviale di settembre del Lions Club di Soncino si è svolta all’insegna della storia locale. Il presidente Adriano Corradini ha introdotto la figura di Pietro Martini, cultore della storia e delle tradizioni cremasche. Il club lo aveva ospitato in passato per incontri di natura storico - culturale. Tema della serata: le bombe a Crema. Tra gli ospiti, hanno partecipato la delegata di zona Anna Fiorentini e il presidente del lions club Castelleone Vittorio Malfasi. Il periodo storico affrontato dal relatore è stato il dopo guerra. Periodo durante il quale, nel territorio cremasco, si sono verificati episodi “post bellici”, che non hanno creato lesioni alle persone, ma solo danni materiali. Tali episodi hanno scosso l’opinione pubblica.

 

Voglia di pace

La gente gradualmente si orientava verso un percorso di pace degli animi dovendo superare frizioni e malcontenti, accumulati in un periodo storicamente molto complicato. I fatti elencati e commentati da Pietro Martini fanno parte di un periodo storico particolare, che ha preceduto un desiderio profondo di pace e di serenità. Quella pace trasferita negli articoli della Costituzione. Numerose le domande e le richieste di approfondimento. È stata una serata che ha aiutato a comprendere la nascita della nostra forma repubblicana. È stato rafforzato il legame di stima e amicizia tra il relatore e il club presieduto da Corradini.

2105