09-09-2023 ore 19:53 | Cultura - Soncino
di Claudia Cerioli

Soncino, domenica 10 è la giornata della cultura ebraica. Si parlerà di bellezza a 360 gradi

Torna domenica 10 settembre la giornata europea della cultura ebraica, manifestazione che invita a conoscere e approfondire storia, cultura e tradizioni del popolo ebraico, tra visite guidate a sinagoghe, musei e quartieri ebraici, concerti, incontri d’autore, spettacoli teatrali, degustazioni kasher e iniziative per i più piccoli. L’evento è giunto quest’anno alla ventiquattresima edizione. Coordinato e promosso dall’unione delle comunità ebraiche italiane, l’appuntamento è cresciuto esponenzialmente negli anni, arrivando a contare oggi l’adesione di numerosissime località in Italia. La città capofila quest’anno è Firenze.

 

Numerosi interventi

Nel Cremasco, l’appuntamento promosso dal museo della stampa – centro studi stampatori ebrei Soncino prevede un incontro presso la sala consiliare del comune di Soncino. Il titolo scelto è “la bellezza”. Ricco il programma con relatori provenienti da ogni parte del territorio. Si inizia alle 10 con Giuseppe Cavalli responsabile museo della stampa. Interverrà poi Francesco Capretti che parlerà di “bellezza della lingua biblica ha permesso al popolo di Israele si salvarsi da tutti coloro che ne decretavano lo sterminio o l’annientamento durante i secoli. La lingua biblica è stata la memoria condivisa, la speranza di un futuro migliore”. Anna Linda Callow docente di lingua e letteratura ebraica all’università degli studi Milano approfondirà il verso del cantico dei cantici: “mia compagna, mia bella”. È uno dei libri biblici in cui ricorre più spesso la menzione della bellezza.

1455