08-09-2023 ore 18:28 | Cultura - Incontri
di Claudia Cerioli

Dagli egizi alla cartografia: le proposte per le scuole del territorio dal museo civico di Crema

“Attività coinvolgenti, visite interattive e laboratori pratici”. Queste le linee guida dell’offerta didattica per l’anno scolastico 2023-2024 presentata dal museo civico di Crema e del Cremasco. Le attività saranno completamente gratuite, previa prenotazione, per le scolaresche del territorio. Le proposte sono suddivise per fasce dietando: prescolare e scolare con la primaria suddivisa in due cicli e la secondaria di primo grado. Ogni classe potrà accedere a un solo laboratorio all’anno. Due i filoni su cui si concentrano le attività: le visite interattive e i laboratori. Per informazioni e prenotazioni: 0373/257161 - [email protected].

 

Reperti storici e quadri parlanti

Le prime sono dedicate in particolare al secondo ciclo della primaria (terza, quarta e quinta) e alla secondaria di primo grado. Quattro le proposte: ‘alla scoperta di terracotte e ceramiche’, ‘esploratori e catalogatori’ durante i quali sarà possibile osservare i reperti storici presenti al museo e capirne l’utilizzo; ‘guardiamo i quadri attraverso i sensi’ all’interno della pinacoteca museale e ‘una casa d’altri tempi’ con attenzione alla ‘casa cremasca’ con la scoperta della vita rurale dei primi anni del ‘900. Le visite ai laboratori invece coinvolgono, in alcuni progetti, anche l’infanzia così come il primo ciclo della primaria (prima e seconda).

 

Egitto e mosaici

Le attività laboratoristi dureranno circa un’ora e 30 minuti circa. Diverse le tematiche: ‘i magici animali dell’Egitto’ legato all’iniziativa sui geroglifici per il secondo ciclo della primaria. Per tutti gli ordini di scuola viene proposto un laboratorio sull’arte del mosaico con particolare rilievo a quelli presenti nel museo stesso. Solo per l’infanzia è dedicato il percorso piccoli artigiani che racconta l’uso dell’argilla che veniva utilizzata dagli uomini primitivi. Stesso discorso sull’artigianato, ma nella versione avanzata per primaria e secondaria collegato all’attività dell’incisione. Si prosegue poi con la cartografia, la miniatura e la scultura.

1628