08-01-2018 ore 18:22 | Cultura - Manifestazioni
di Lidia Gallanti

Crema. Un anno di eventi per il settantesimo della Costituzione, protagonisti gli studenti

Un anno di eventi per celebrare il settantesimo anniversario della Costituzione italiana. È stato presentato stamattina il fitto programma d'iniziative organizzate dal Comitato per la promozione dei principi costituzionali, con il patrocinio del Comune di Crema e la collaborazione dell'associazione XXV aprile di Cremona, del presidio cremasco di Libera e degli istituti scolastici del territorio.

 

Riconoscersi nei valori

La parola d'ordine è "riavvicinare le persone alla vita pubblica della loro città e riconoscersi nei valori della democrazia, trovando nei principi della carta costituzionale un terreno condiviso per sentirsi comunità". Lo ricorda il vicesindaco Michele Gennuso, che con l'assessore alla cultura Emanuela Nichetti ha inaugurato il calendario di eventi che da oggi a fine anno coinvolgeranno i cittadini, partendo proprio dalle scuole.

 

Iniziative a scuola

Domattina alle 9.30 il primo incontro per gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, con la lettura-spettacolo Di sana e robusta Costituzione a cura del Teatro macchiato, presso l'aula magna dell'università di Crema. Seguirà l'iniziativa Adotta un articolo, illustra la Costituzione: i ragazzi avranno il compito di trasformare in un disegno i principi fondamentali del testo, che poi saranno integrati al volume da distribuire ai neomaggiorenni nella primavera 2018. Il percorso sarà accompagnato da un corso di formazione rivolto agli insegnanti di ogni orine e grado, organizzato in collaborazione con L’associazione 25 aprile e aperto a tutti gli interessati.

 

Teatro e convegni per le superiori

Il primo appuntamento per i ragazzi delle scuole superiori sarà il 6 marzo, con lo spettacolo Cuori di Terra, ispirato alla storia partigiana dei sette fratelli Cervi e realizzato dal teatro dell’Orsa di Reggio Emilia. Per loro è stato organizzato un percorso di approfondimento su La Costituzione nel segno dei padri fondatori, che si concluderà con un convegno a cura del professor Filippo Pizzolato, docente universitario di diritto pubblico all’università Bicocca e Cattolica di Milano, con lui Simona Mori, docente di storia delle istituzioni all’università di Bergamo.

 

Creatività in classe

Le classi superiori potranno inoltre partecipare all’iniziativa creativa per illustrare un articolo a scelta della costituzione, scegliendo tra i temi di maggiore attualità: sanità, istruzione, lavoro, parità di genere. Si potranno utilizzare diversi linguaggi espressivi, tra cui foto, fumetti, video, articoli. Presto sarà definita la data d’incontro con lo storico Giovanni De Luna con la presentazione del libro La repubblica inquieta. L’Italia della Costituzione 1946-48, intervistato dagli alunni de liceo Racchetti-Da Vinci in una serata pubblica.

 

Film e corsi per cittadini

Anche il presidio cremasco di Libera prende carte al fitto calendario d’iniziative, con quattro proiezioni pubbliche ispirate al tema della Resistenza e della lotta all’illegalità, aperte a tutti gli interessati. Le iniziative raggiungeranno anche i quartieri della città, dove accanto alle lezioni d’italiano per cittadini stranieri saranno proposti incontri di educazione civica rivolti a tutti. Le iniziative dureranno per tutto il 2018 e continueranno anche l’anno prossimo, tracciando un filo rosso che collegherà tutte le manifestazioni istituzionali dell’anno. 

Oggi al cinema