07-06-2021 ore 11:41 | Cultura - Storia
di Rebecca Ronchi

L’Anpi di Crema ha rinnovato 'le radici della resistenza ed i valori di libertà e democrazia’

“Il 6 giugno è il compleanno dell’Anpi. Nel 1944 nasceva l’associazione nazionale partigiani d’Italia, quando ancora il nord era sotto l’occupazione nazifascista”. Così, ieri mattina, il presidente della sezione di Crema, Paolo Balzari, ha aperto la giornata di celebrazioni (presso il cimitero e con un banchetto in piazza Duomo), ricordando “una donna e un uomo protagonisti della lotta di liberazione, i nostri concittadini Enrica Gandolfi e il marito Francesco Ronchi. Appartenevano a quella generazione di giovani che un giorno, senza indugi scelsero da che parte schierarsi. Scelsero di raggiungere i monti dell’Ossola e Valsesia per raggiungere le prime brigate garibaldine dei partigiani”.

 

Libertà e democrazia

“La loro fu una scelta di vita che accompagnò tutta la loro esistenza. La nostra sezione si è costituita a Crema il 25 ottobre del 2003. Il 29 giugno era scomparsa Enrica la partigiana: era lei la porta bandiera dell’Anpi in tutte le manifestazioni del 25 aprile. A lei è stata dedicata la sezione di Crema. Francesco è stato nominato presidente onorario: se n’è andato il 5 febbraio del 2009. Un amore durato per oltre 50 anni. Oggi è il compleanno di tutte le donne e tutti gli uomini che hanno saputo alzare la bandiera della dignità contro la prepotenza criminale del nazifascismo, riconquistando per il nostro paese la libertà e la democrazia. Con tutti loro abbiamo un debito di riconoscenza, che rinnoviamo nei valori, negli ideali e nelle radici della resistenza”.

1515