07-03-2018 ore 16:25 | Cultura - Teatro
di Ramona Tagliani

Pensavo di vestirmi da uomo, un 8 marzo a teatro con Lucia Vasini e con Diego Bignami

“Avventure e disavventure di ogni donna con l’universo che le circonda, animato e inanimato, femminile e pure maschile”. Giovedì 8 marzo, alle ore 21, il teatro san Domenico ospiterà lo spettacolo Pensavo di vestirmi da uomo, di e con Lucia Vasini e la partecipazione straordinaria di Diego Bragonzi Bignami accompagnato al pianoforte da Alessandro Lupo Pasini. In scena anche Irene Redaelli e Silvio Castrianni. Biglietti in vendita a 15 e 20 euro.

 

Complicità e rispetto

Pensavo di vestirmi da uomo è “come una puntata di Superquark sulla ricerca della felicità da parte delle donne, nei giorni delle mimose, nel giorno per antonomasia dedicato alle donne, partendo da quella rabbia che spesso impedisce di costruire rapporti di sana complicità e rispetto, ancor prima che di condivisione, col proprio compagno fidanzato e un giorno marito”.

 

Incursioni, risate e riflessioni

“Uno spettacolo interattivo in cui la risata è lì pronta ad allargare la bocca del pubblico, archetipi femminili e umani di rara raffinatezza, partendo dall’antropologa un po’ svagata e tanto lunare che parla senza neppur meravigliarsene della diffidenza della gente e della gentilezza degli oggetti. Durante lo spettacolo ecco dal buio della sala le incursioni da parte di alcuni giovani attori della Compagnia AmalTeatro, mentre sul palco Lucia Vasini riflette, balla e canta accompagnata dalla voce del baritono Diego Bragonzi Bignami”.

Versione pdf