05-12-2018 ore 17:51 | Cultura - Storia
di Tiziano Guerini

Insula Fulcheria. Tema del prossimo numero della rivista sarà la poetica cremasca

Sabato scorso presso il centro culturale sant'Agostino, programmato da Il sabato del Museo, si è tenuta una tavola rotonda, in due momenti, di presentazione ed anticipazione alla specifica sezione che il prossimo numero della rivista Insula Fulcheria dedicherà alla poesia cremasca, anni 60-90. Una stagione poetica che è stata, come hanno detto introducendo il dibattito, Franco Gallo e Vittorio Dornetti, "un momento storico culturalmente intenso e di qualità estetica non irrilevante".

La poesia come capacità di relazione sociale
Diversi i protagonisti della pubblicazione. Carlo Alberto Sacchi, autore di una poetica sempre molto intensa e riservata come nella Canzone odeporica dedicata all'amico Carlo Fayer. Tiziano Ogliari: una generazione alla scoperta della propria identità. Rita Remagnino fra i fondatori e gli interpreti del circolo poetico Correnti. Dario Benzi autore con una estetica forse minimalista ma anche molto raffinata. Giampaolo Guerini: una poesia caratterizzata da una vasta attenzione alla diversità dei media e dei mezzi comunicativi. Diego Cappelli, fra i promotori del circolo poetico Correnti: Crema come spazio di dialogo tra poesia e coscienza sociale. Alberto Mori da professionista in campo poetico ha al proprio attivo molte pubblicazioni e performance di ampio respiro. Clelia Letterini, autrice di una poetica di successo sia in lingua italiana che vernacolare. Graziella Vailati: una poetica vernacolare di purificazione e intensificazione semantica. La presentazione del volume mercoledì 12 dicembre, alle ore 17.30, nella sala Cremonesi del museo civico.

78
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato