03-12-2014 ore 14:30 | Cultura - Manifestazioni
di Ramon Lombardi

Offanengo. L’attimo di vento e Blush vincono il festival di cortometraggio. Menzione speciale a Drink art, is enjoy

Si è conclusa sabato 29 novembre 2014 la manifestazione dell’Offanengo Film Festival, festival del cortometraggio del Comitato settembre Offanenghese. I filmati in concorso sono arrivati da tutta Italia, una quarantina di cortometraggi, la sorpresa più grande è avere ricevuto alcuni corti anche dall'estero: America e Spagna, questi sono arrivati in lingua madre con sottotitoli in italiano.

 

Short film

Il vincitore 2014 è il cortometraggio di Nicola Sorcinelli L’attimo di vento che ci arriva dalla capitale. Un vero e proprio short film, cortometraggio girato in formato cinematografico che illustra e riassume la storia d’amore di due giovani separati dalla tragedia della guerra con morte, distruzione, perdita di amici, ambientata negli anni della seconda guerra mondiale. Riprese e montaggio magistrali, scene nitide, piani e campi ben resi, ottimi dialoghi musicati, costumi dell’epoca ed espressività massima degli attori nonostante la loro recitazione musicale. Corto difficoltoso da girare e location perfette. Un prodotto audiovisivo ricercato e raffinato, senza eguali.

 

La giuria popolare

Il premio della giuria popolare è andato al corto Blush di Simone Barbetti, sempre da Roma. Da un pregiudizio iniziale in un attimo si comprende che il protagonista non si traveste da donna ma è un ragazzo che nel tempo libero si dedica alla clownterapia negli ospedali, corto ben diretto e con riprese perfette che ha tenuto col fiato sospeso gli spettatori per arrivare al finale dolcissimo. Il cortometraggio che ha vinto nella sezione sport è Drink art, is enjoy di Dario Molinari. Molinari è un docente di Pavia che con i suoi alunni creativi ha confezionato un spot istruttivo dove bere e nutrirsi di arte rende uniti ed amici. I giovani spettatori del liceo artistico Munari hanno apprezzato in modo particolare il corto I Tweet di Parruccini e Proprietà privata dei registi Savoca e Rizzato.

 

Visita al Porta Nova

Un gruppo di circa cinquanta alunni accompagnati dai loro docenti si sono accomodati in modo disciplinato al Multisala Porta Nova, partner del festival e prezioso braccio destro, i ragazzi hanno visto per due ore i cortometraggi per poi essere rapiti dalle parole della professoressa Silvana Raimondi, famosa scenografa televisiva e teatrale. La scenografa ha intrattenuto i presenti con una lezione sulla scenografia televisiva, spiegando come riempire la scatola magica dello studio vuoto, la sicurezza dei praticabili, gli ingombri, i materiali ignifughi che vengono utilizzati, alcuni nomi tecnici come ciclorama, Forex, poliplat, mockup, plastico, fondale, pelle uovo, americane, campo lungo, primo piano etc…e l’importanza delle idee, del disegno e degli sponsor nelle realizzazioni, tutto nell’ambito televisivo e scenografico.

 

Scenografie

La professoressa insegna scenografia e cromatologia, tiene corsi di alto livello oltre ad essere una scenografa di trentennale esperienza presso la più famosa emittente TV privata italiana. Durante il pomeriggio la location della manifestazione si è spostata presso la biblioteca di Offanengo dove la professoressa Raimondi ha tenuto il corso Giallo Rosso Blu-Il colore sei Tu, corso per bambini, dove imparando a fare le forme più semplici ed utilizzando il colore preferito che interagisce con gli altri primari si creano forme e soggetti per produrre un albero che ha radici di vita, un tronco per il vissuto e le fronde per i frutti che la vita da.

 

Lo staff

Lo staff del festival è composto dall’art director Samuele Zenone, dal professor Ugo Belloli per le relazioni con le scuole, dal presidente del Comitato Settembre Offanenghese Alessandro Cantoni, da Elisa Carelli per la commissione biblioteca e la Adele Serina, gli aiutanti Augusto Barbati Biondo, Marta Clemente e Veronica Piazzi.

70
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi