02-10-2018 ore 13:00 | Cultura - Teatro
di Alessio Rosin

Soncino. Ambiente e della salvaguardia del pianeta, applausi per il teatro in Filanda

“Quando il gatto non c'è i topi ballano, ma quando i topi non ci sono più il gatto muore di fame”. Si conclude così la prima storia di un monologo originale, pungente e ironico nella sua drammaticità, presentato da Roberto Mercadini. Lo spettacolo, intitolato Noi siamo il suolo noi siamo la Terra in scena sabato presso la sala conferenza dell'ex Filanda, ha affrontato il controverso tema del rispetto dell'ambiente e della salvaguardia del pianeta, mettendo in luce il controverso rapporto tra due scienze fra loro apparentemente inconciliabili: economia ed ecologia.

 

Il pianeta e le nostre responsabilità

“In realtà – ha spiegato il protagonista - esiste continuità tra queste due. Il prefisso Eco, dal greco Oikos, ci rimanda al significato di casa e famiglia. Ecco cosa accomuna due discipline così distanti”. L'attore ha conquistato il pubblico del borgo attraverso la coinvolgente narrazione di cinque storie capaci di divertire ma soprattutto offrire interessanti spunti di riflessione sullo stato di salute del nostro pianeta e su quali siano le nostre responsabilità. Dalle campagne statunitensi al deserto del Sahara, dall'Amazzonia allo spazio profondo, un viaggio inaspettato che punzecchia e abbraccia lo spettatore, trasmettendo un importante messaggio: “Io lo chiamo il voto del portafogli. Ognuno di noi, nel suo piccolo, è chiamato a fare scelte ogni giorno sul suo modo di vivere: come vestirsi, cosa mangiare, come spostarsi. Sono convinto abbiano un grande impatto. Dobbiamo esserne consapevoli”.

 

Veicolare idee e informare i cittadini

La serata è stata organizzata dall'associazione GasOglio, che da anni lavora per la sensibilizzazione della comunità su temi ambientali. Come spiegato dal presidente Alberto Fusarpoli “il teatro è un magnifico strumento per veicolare idee e informare i cittadini sulle problematiche legate all'ambiente. Siamo molto felici per il buon esito di questa serata e ci auguriamo che la cittadinanza continui a seguire con lo stesso interesse gli incontri che organizzeremo”. Il pubblico, al termine dello spettacolo, ha voluto incontrare l'artista che ha concesso sorrisi, delucidazioni sui suoi futuri impegni professionali e anche molti simpatici abbracci.