02-04-2023 ore 19:07 | Cultura - Storia
di Denise Nosotti

Palazzo Pignano, sindaci nominati divulgatori storici del patrimonio archeologico locale

Una delegazione di 25 persone tra sindaci, rappresentanti di associazioni culturali e di volontariato hanno accolto l’invito dell’assessore alla cultura di Palazzo Pignano Annalisa Crea davanti alla pieve sabato 25 marzo. Sono stati infatti incaricati del titolo di divulgatori appassionati del patrimonio storico, artistico e culturale pignanese. Hanno aderito, oltre al comune capofila, Crema con l’assessore Giorgio Cardile, Pandino, Rivolta d’Adda, Agnadello, Soncino, Pieranica, Zelo Buon Persico, Barbata, Trezzo sull’Adda con la pro loco, Covo, l’associazione ‘pianura da scoprire’ e l’università Cattolica del sacro cuore di Milano e il caseificio Sangiovanni. L’obiettivo è quello di far conoscere e promuovere, a livello anche turistico, le bellezze dell’archeologia pignanese in tutta la Regione Lombardia e non solo.

 

Evento in memoria di Restelli

Tra i progetti che il gruppo, con l’assessore Crea sono chiamati a promuovere e realizzare è un impianto informativo della zona archeologica. Nell’ottica di un’unità d’intenti tra il comune di Palazzo e Pandino, anch’egli portatore di elementi architettonici di pregio come il castello, il 28 maggio a villa Marazzi è in programma una serata avente tra i protagonisti le dame viscontee e i prodotti tipici del territorio. Si pagherà l’ingresso a Villa Marazzi dove ci sarà una degustazione di salumi e formaggi e lo spettacolo delle dame. Il ricavato sarà devoluto all’università di Milano per proseguire nella campagna di ricerca e scavi nel sito di Palazzo Pignano. L’evento è in memoria dell’archeologo e assessore comunale Luca Restelli.

2008