02-01-2024 ore 14:37 | Cultura - Incontri
di Giulia Tosoni

L'associazione Araldo dedica il calendario 2024 ai ponti di Crema: 'un omaggio ai monumenti'

Nei giorni scorsi presso la seicentesca villa Benvenuti di Ombriano, è stato presentato il calendario 2024 de l’Araldo. Un appuntamento consueto, frutto di un lavoro di squadra, che attira le attenzioni degli appassionati di eventi di natura culturale legati alla città di Crema e del cremasco. Mario Cassi, presidente dell'associazione, ha illustrato al pubblico, mese dopo mese, le caratteristiche del calendario corredate da immagini esplicative. Un progetto dalla tiratura limitata (solo 99 copie), commemorativo del venticinquesimo anniversario di fondazione dell’associazione, dedicato ai ponti di Crema per rappresentare un contributo alla valorizzazione di monumenti utili ed importanti per la città di Crema, nonché per la vita quotidiana dei residenti nel territorio. Nell’introduzione, sono riportati i nominativi dei membri e dei collaboratori de l’Araldo, con menzione speciale per Agostino Giovinetti, Luigi Martini, Alberto Marinoni e Severina Donati.

 

Riconoscenza

Mario Cassi ha colto l’occasione per ringraziare chiunque abbia contribuito a vario titolo alla realizzazione del calendario: Silvia Duni con la grafica e Massimo Marinoni per la fotografia. I ringraziamenti sono stati estesi a Lodovico Benvenuti, figlio del conte Ferrante Benvenuti presidente onorario dell’associazione culturale, per l’ospitalità. Ilaria Chiodo, nelle vesti istituzionali di consigliere comunale, ha portato i saluti dell’amministrazione ringraziando il presidente per aver dato vita ad un calendario che tratta aspetti peculiari della città di Crema.

1780