31-07-2022 ore 15:03 | Cronaca - Crema
di Gloria Giavaldi

Protezione civile. Lo Sparviere torna a Crema, chiuse le operazioni a Santa Maria della Versa

Sono terminate le operazioni del gruppo di Protezione civile Lo Sparviere di Crema a Santa Maria della Versa. Il comune dell'OltrePò Pavese nella media vallata del torrente Versa nei giorni scorsi era stato colpito dal maltempo. Il nucleo cremasco guidato da Giovanni Mussi si era subito messo a disposizione con 15 uomini e donne e mezzi necessari alle operazioni di rimozione del fango e di messa in sicurezza di alcune zone del centro. Altri 14 volontari sono poi tornati sul posto anche nella giornata di domenica. “Questa mattina siamo stati impegnati anche presso alcune abitazioni private colpite dal maltempo. Dopo il primo intervento concluso nella serata di sabato, siamo tornati con altri 14 volontari e mezzi per dare il nostro contributo”.

 

'L'immagine bella di Crema'

L'intervento della sezione cremasca era stato richiesto nei giorni scorsi dalla sezione di zona per ripristinare la normalità dopo l'alluvione. “Ormai è una costante. Quando scattano emergenze di Protezione civile sul territorio italiano il nostro gruppo Lo Sparviere viene chiamato a cooperare. Negli anni sono diventati un punto di riferimento regionale e nazionale”. Da Stefania Bonaldi, già sindaco di Crema, sono giunti i ringraziamenti “Li ringraziamo, perché portano per l'Italia l'immagine bella delle nostre comunità locali. Sono capaci, generosi, pronti alla solidarietà”.

2263