31-03-2024 ore 12:02 | Cronaca - Soresina
di Riccardo Cremonesi

Bonifico da 14 mila euro per sbloccare il conto, un uomo di Soresina truffato per telefono

I carabinieri di Soresina hanno denunciato una donna di 26 anni, residente in provincia di Napoli. È accusata di aver truffato un uomo del posto. Gli ha inviato un messaggio telefonico informandolo che il suo conto corrente era stato bloccato per alcuni movimenti anomali e lo invitava a contattare un numero di telefono. L’uomo ha chiamato il numero indicato, parlando con un uomo che si è spacciato per un operatore della sua banca, avvisandolo che sarebbe stato contattato direttamente dal direttore.

 

Il bonifico

Poco dopo ha ricevuto la telefonata dal presunto direttore della banca, che lo ha informato di movimenti anomali sul conto e che sarebbe stato contattato dai carabinieri del paese. Un’altra persona lo ha chiamato dicendo di essere un carabiniere e di seguire esattamente quello che gli avrebbe chiesto di fare il direttore della banca. Richiamato dal “direttore della banca”, l’uomo ha effettuato un bonifico intestato a una donna di 14.000 euro. Alla seconda richiesta di bonifico ha iniziato ad avere dei sospetti, si è recato in banca e ha scoperto di essere stato truffato, andando subito in caserma per la denuncia.

 

Le indagini

I militari hanno effettuato una serie di controlli e hanno scoperto che il conto corrente verso il quale era stata effettuata la transazione risultava essere intestato ad una donna di 26 anni residente in provincia di Napoli, denunciata all’autorità giudiziaria.

3052