30-11-2016 ore 13:08 | Cronaca - Crema
di Riccardo Cremonesi

Istituto Sraffa, mobilità transnazionale. A Crema studenti provenienti da Romania, Turchia, Polonia, Lettonia e da Bari

Nei giorni scorsi alcune delegazioni di studenti e docenti provenienti da Romania, Turchia, Polonia, Lettonia e da Bari, sono stati ospiti dell’istituto Sraffa di Crema e hanno partecipato alla quarta mobilità transnazionale nell’ambito del progetto Erasmus+Smile. Gli studenti del corso turistico hanno accolto gli ospiti presentando la scuola e la città, mentre gli alunni del corso alberghiero hanno organizzato e servito un rinfresco mentre gli studenti degli altri corsi li hanno trattenuti con balli, canti ed attività sportive presso la palestra del centro san Luigi.


Sport protagonista
Lo sport è stato l’elemento centrale della mobilità intorno al quale hanno ruotato le proposte per gli studenti: una mattinata presso lo Sport Village dedicata alle bocce, all’arrampicata e al calcetto; una staffetta in città, per collegare idealmente la scuola con il Comune e quindi il territorio, terminata con la premiazione dei vincitori da parte del consigliere comunale con delega allo Sport Walter Della Frera e con il lancio di palloncini e aquiloni con slogan anti-doping scritti dai ragazzi; una giornata a Milano, che ha incluso una visita guidata allo stadio di san Siro. Per tutta la settimana, al pomeriggio, gli studenti delle scuole partner e i rappresentanti delle 5 classi Sraffa coinvolte nel progetto hanno anche lavorato all’elaborazione dei prodotti finali previsti in questa fase che include, tra gli altri, un’e-magazine sul tema del doping.

134
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi