29-05-2024 ore 08:56 | Cronaca - Crema
di Angelo Piccolo

Consegnata la Costituzione ai neomaggiorenni di Crema: 'un ingresso alla vita civica del Paese'

Nella mattinata di martedì 28 maggio, piazza Duomo ha fatto da cornice alla cerimonia di consegna di una copia della Costituzione italiana ai neomaggiorenni della città. L'iniziativa, promossa dal comune di Crema, ha visto la partecipazione entusiasta dei giovani cittadini, riuniti per celebrare il loro ingresso nella vita adulta e il loro diritto di partecipare attivamente alla democrazia. Il sindaco Fabio Bergamaschi, ha aperto la cerimonia sottolineando l'importanza della Costituzione come simbolo di unità e di valori condivisi: "è il frutto della felice unione d'intenti delle madri e dei padri costituenti. Pur venendo da tradizioni culturali diverse e sostenendo idee politiche spesso antitetiche, essi riuscirono nel difficilissimo compito di scrivere le regole fondamentali della neonata Repubblica".

 

Verso la vita civica del Paese

La consegna ai neodiciottenni è stato un gesto semplice ma profondamente significativo, volto ad avvicinare i giovani alla vita sociale, politica e civile dell’Italia. "È un modo per tramandare di generazione in generazione l'importanza dei principi e dei valori su cui si fonda la nostra democrazia", ha aggiunto Iris Campostori, presidente del comitato per la promozione dei principi della Costituzione. L'assessore alle politiche giovanili, Giorgio Cardile, nonché promotore dell'evento, ha ribadito l'impegno dell'amministrazione comunale nel promuovere iniziative che coinvolgano attivamente le giovani generazioni nella vita civica e democratica.

 

La guida ad una convivenza civile

La cerimonia ha visto la partecipazione di Martina Carioni, presidente della Consulta dei giovani di Crema, nel suo discorso ha evidenziato l'importanza di questo organismo: "la Consulta è un organismo importante che il vostro comune ha pensato di istituire per consentire alle giovani generazioni di esprimere le proprie idee, preoccupazioni e proposte per migliorare la nostra comunità". Davide Zecca, professore di diritto pubblico comparato e diritto costituzionale presso l'Università Bocconi, ha tenuto un intervento focalizzato sull'importanza del testo costituzionale nella vita di ogni cittadino. "La Costituzione non è solo un insieme di norme, ma un patto sociale che garantisce diritti e doveri, e guida la nostra convivenza civile".

 

Un impegno per il bene comune

La cerimonia ha rappresentato un momento di grande emozione e riflessione per tutti i presenti. La consegna della Costituzione ha simbolicamente investito i giovani di Crema della responsabilità di portare avanti i valori e i principi su cui si basa la nostra Repubblica. L'importanza del contributo di ogni cittadino alla costruzione di una società più giusta e democratica è stata il tema centrale dell'evento. L'evento non è stato solo una celebrazione formale, ma un invito concreto alla partecipazione attiva e consapevole alla vita della comunità. I giovani neomaggiorenni di Crema hanno ricevuto non solo un simbolo del loro nuovo status di cittadini, ma anche un incoraggiamento a impegnarsi per il bene comune, con l'augurio che ciascuno di loro possa contribuire alla costruzione di un futuro migliore per tutti.

1650