27-11-2019 ore 14:30 | Cronaca - Crema
di Andrea Galvani

Crema. Un Natale all’insegna di tradizione e cultura, ambiente, turismo e della solidarietà

Tradizione e spiritualità, economia e turismo, ambiente, cultura, socialità e solidarietà. Queste le parole chiave del Natale di Crema 2019. Il programma degli eventi è molto ricco. Partiamo dai parcheggi gratuiti: da lunedì 2 dicembre fino a lunedì 6 gennaio i parcheggi si pagheranno fino alle 18, poi saranno gratuiti. L’assessore al commercio Matteo Gramignoli (dopo aver ringraziato Giuditta Spinelli, del Comune, per il supporto nell’organizzazione iniziata addirittura la scorsa primavera) ha introdotto le principali novità: l’albero di piazza Garibaldi sarà inaugurato alle 17 di domenica 1 dicembre col concerto del Rojoicing gospel choir di Alba e cioccolata e vin brulè offerti dal Comune. Domenica 8 (16.30) in piazza Duomo concerto del gruppo romagnolo Hbh show band e un repertorio di musiche natalizie anni ‘60-’90 (sempre cioccolata e vin brulè gratuiti). Domenica 15 dicembre (dalle 17), ancora in piazza Garibaldi, concerto della G.V. band di Castelleone.

 

Il Natale nei quartieri

Oltre all’aspetto religioso, il vice sindaco Michele Gennuso ha sottolineato l’aspetto sociale del Natale e l’importanza di valorizzare le realtà che quotidianamente lavorano nel territorio. In sinergia con Acli, Arci e Consulta dei giovani è in preparazione in quattro quartieri (dove è attivo lo spazio compiti, due volte la settimana fino al 9 dicembre) la decorazione con materiale di riciclo di quattro alberi natalizi: al termine delle festività verranno piantumati e resteranno quindi nei quartieri di Ombriano, Sabbioni, san Bernardino e santa Maria. Nei quartieri della città anche quattro spettacoli. Il 21 dicembre (ore 16) il coro multietnico di Crema si esibirà ad Ombriano, il 4 gennaio a santa Maria il coro Scrafige, il 22 dicembre (ore 16) a san Bernardino uno spettacolo di burattini e il 27 dicembre all’Housing dei Sabbioni il Teatroallosso.

 

La cultura

Sta predisponendo un proprio specifico, ricchissimo calendario, anche l’assessorato alla Cultura (la presentazione nei prossimi giorni). Il pieghevole sarà presto distribuito in città (in collaborazione con la Pro loco) ed offrirà a tutti la possibilità di avere sotto mano le decine di iniziative offerte gratuitamente dalla città. L’assessore Emanuela Nichetti ha evidenziato il prolungamento delle mostre dedicate a Salomè e ad Aurelio Buso fino al 6 gennaio, la nuova pubblicazione di Insula Fulcheria e lo spettacolo di Natale al sant’Agostino, oltre alla premiazione della Photo Marathon.

 

Il presepe dei Sabbioni

Prima la notizia di servizio: aprirà la mattina di domenica 22 dicembre. Quindi la novità: in città verrà allestita un’esposizione di fotografie realizzate da Valentina Zanzi, dedicata ai ritratti dei volti dei personaggi del presepe della civiltà contadina degli anni ‘40 e ‘50 ai Sabbioni. Come sottolineato da Gabriele Pagliari (vice presidente dell’Associazione amici del presepe) e da Vincenzo Alghisio, siamo ormai alla trentunesima edizione. Sarà aperto gratuitamente fino al 19 gennaio 2020. Orari: dalle 9:30 alle 12 e dalle 14 alle 22.

 

Caritas e Pantelù

“Gli ospiti della casa d’accoglienza Giovanni Paolo II dei Sabbioni – ha spiegato Claudio Dagheti, responsabile Caritas - stanno ultimando un presepe utilizzando materiale povero: “in primo piano una chiesa romanica, attraverso la quale si può vedere un villaggio di montagna. Sarà inaugurato l’8 dicembre alle 16 e sarà donato al vescovo, che lo esporrà nella corte vescovile”. Per l’occasione saranno esposti a Castelnuovo e alla Casa della carità di viale Europa i presepi realizzati negli anni scorsi: “per chi è abituato a vivere ai margini, la possibilità di creare un’opera da esporre in pieno centro è un’occasione rara”. A Renato Stanghellini il compito di chiudere la conferenza stampa: “sotto l’albero di piazza Garibaldi i Pantelù metteranno una cassettina per le offerte destinate all’associazione La Tartaruga, che si occupa dei malati di Parkinson. Tra le innumerevoli iniziative di solidarietà in programma citiamo i pacchi dono e borse scuola per i bambini meno fortunati (7 e 8 dicembre in via Delle Grazie), la pizza coi bambini diversamente abili del 12 dicembre (ore 21 al Mezzo) e il pranzo e tombolata coi nonni del 15 dicembre (alla Sodexho, con gli assistenti sociali)”.

3572