26-01-2022 ore 11:38 | Cronaca - Milano
di Riccardo Cremonesi

PayTv pirata trasmessa attraverso internet, vasta operazione della Guardia di finanza

I finanzieri del nucleo di polizia economico finanziaria di Milano, coordinati dal procuratore Riccardo Targetti, hanno smantellato una infrastruttura tecnologica che diffondeva attraverso internet i segnali criptati delle tv a pagamento. L’operazione, denominata The net, si è concentrata sulla pirateria tramite Iptv (Internet protocol television). Il primo intervento risale allo scorso settembre.

 

Diritto d’autore

Gli inquirenti sono riusciti a “individuare e inibire una serie di nuovi accessi alle piattaforme digitali”. Un bacino d’utenza di circa 500 mila utenti. I militari delle Fiamme gialle hanno eseguito venti perquisizioni in Toscana, Emilia Romagna, Campania e Calabria, contestando la violazione dell’articolo 171 ter della legge sul diritto d’autore.

 

Abbonamenti pirata

La Procura di Milano spiega che “l’amministrazione di una struttura chiamata CyberGroup è stato individuato in Campania. Si tratta di un provider che, tramite i suoi server, consentiva il funzionamento di varie Iptv illegali”. Sempre in Campania risiede la persona incaricata di “procacciare e gestire i pagamenti degli abbonamenti pirata a Sky”. Abita invece in Toscana la persona accusata di “distribuire contenuti audiovisivi del palinsesto di Sky attraverso l’utilizzo di oltre 50 dispositivi mobili”.

2485