25-08-2022 ore 10:38 | Cronaca - Crema
di Sara Valle

I giovani di Anffas al lavoro nel giardino della Casa di Camperia: 'una bella collaborazione'

Una giornata insieme per raccogliere i frutti del giardino nella Casa di camperia del Parco del Serio. È quanto hanno vissuto nei giorni scorsi  i giovani con disabilità che frequentano il Servizio diurno alternativo di Anffas Crema. Accompagnati dal loro educatore Luca Lavizzari si sono fatti trovare pronti dai vivaisti del parco. Il raccolto di erbe aromatiche sarà utile per creare i primi sali aromatizzati. È questo il nuovo progetto studiato dallo Sda per stupire anche i palati dei cremaschi più raffinati. Prenderà il via nel 2023. “Come Parco del Serio - commenta il presidente Basilio Monaci - siamo ben felici di donare parte del prodotto del nostro giardino ad Anffas”.

 

Il giardino della Casa di Camperia

Un giardino, quello della Casa di Camperia, voluto dal Parco del Serio, grazie all’impegno e alla passione dei due vivaisti Marco Occhionero e Luca Facchinetti e della direttrice Laura Comandulli, che recupera il vecchio giardino ottocentesco e che si caratterizza per la presenza di una decina di antiche essenze officinali e piccoli alberi da frutto: tra gli altri, rosmarino, salvia, menta, timo, maggiorana, limoncino, more, uva spina, lamponi e due varietà di mirtilli. “Un posto davvero bello dove riprendere le attività” dice sorridendo la presidente di Anffas Daniela Martinenghi. “Ringraziamo tantissimo il Parco del Serio per questa bella collaborazione che consente ai nostri ragazzi di praticare attività all’aperto e di recuperare i sapori della nostra terra”.

 

Opportunità per scuole e associazioni

Impegnati per una mattinata i giovani si sono presi cura di un giardino che “si presta ad una duplice funzione: da un lato ospitare belle collaborazioni come quella con Anffas, dall’altro accogliere le scolaresche in visita alla Casa di Camperia, guidate dai nostri esperti potranno vedere i colori e sentire i profumi di ciò che è stato piantumato”. In vista dell’avvio dell’anno scolastico, il presidente Monaci ricorda agli istituti del territorio che volessero approfittare delle prime settimane di ripresa delle lezioni per far visita alla Casa di Camperia, di inviare la richiesta attraverso il sito internet del parco, in modo da poter organizzare il percorso di visita a seconda del grado di scuola. Intanto, l’attività del parco è in continua evoluzione, ed il prossimo primo ottobre, nell’ambito della Giornata del Creato, alcune scolaresche saranno coinvolte nella piantumazione di 100 alberi, nei pressi del Lascito Chiappa.

3180