24-05-2016 ore 17:30 | Cronaca - Città
di Andrea Galvani

Crema e Nanning, siglato il memorandum di cooperazione tra società d'impresa

“Questo Memorandum stabilisce il desiderio reciproco delle parti ad avviare un dialogo per quanto riguarda le attività di e rispettivi ruoli delle parti nella città partenariato di cooperazione. In particolare, le parti prevedono un proficuo scambio di competenze del settore pubblico e privato e le migliori pratiche per contribuire alla valorizzazione e allo sviluppo di amicizia e collaborazione”. Questo il nocciolo dell’accordo di cooperazione - ufficialmente Memorandum of Enterprises Corporation - siglato stamattina nella sala consiliare tra il Comune di Crema e la città di Nanning, alla presenza del ministro Wang Xiaodong, del sindaco Stefania Bonaldi, dell’assessore al bilancio Morena Saltini, oltre ai referenti delle associazioni di categoria.

 

Ambiti di competenza

Il memorandum, che avrà durata di 2 anni, specifica i campi di competenza della collaborazione: “promozione degli scambi commerciali e gli investimenti; coordinamento degli scambi di governo in materia di salute pubblica, opere pubbliche, e altre buone pratiche nel processo decisionale; la promozione di scambi e la cooperazione tra gli istituti di istruzione / ricerca; la promozione di scambi di cittadini che esplorano il turismo, la cultura, l'istruzione e lo sport”.

Metropoli cinese

Nanning è la capitale della regione autonoma del Guangxi, nel sud della Cina. È conosciuta come la Città Verde per la fitta vegetazione subtropicale della regione, per la straordinaria attenzione ecologica della città, per la pulizia e per l'impressionante allestimento di fiori e piante lungo quasi tutti i viali, nelle piazze e negli splendidi giardini pubblici. La prefettura si estende su una superficie di 22.189 km² e nel 2011 aveva una popolazione di 6.734.000 abitanti.

 

Cultura e aziende

La delegazione cinese, concluso il vertice a palazzo comunale con la firma del memorandum, ha proseguito la visita della città presso il museo civico di Crema e del Cremasco, visitando i chiostri del sant’Agostino e la sala Pietro da Cemmo, quindi ha visitato, accompagnati dai referenti di Reindustria, due aziende cremasche di meccanica di precisione, la Poli di Camisano e la Omz di Crema. Dopo il pranzo alle Villette la delegazione ha fatto rientro a Milano.

 

I presenti

Della delegazione cinese han fatto parte Lu Haying, i signori Zhang Wei, Chen Hong, Li Geng, Peng Zhijie e la signora Peng Jian; presenti alla ratifica dell’accordo, oltre a Reindustria e Unimi, Politecnico, Cna Cremona, Ascom Crema, Confapindustria, Libera associazione artigiani, Asvicom, Confort Home, Studio Scarri, Sevet srl, Angelo Dossena, falegnameria Valota, Marco Daumiller.

800