24-01-2019 ore 15:25 | Cronaca - Crema
di Riccardo Cremonesi

Simulano il furto dell’automobile, denunciati dai carabinieri proprietario e sfasciacarrozze

La quantità di furbizia è una componente essenziale nella vita, figurarsi in questa tipologia di vicende. Due persone sono state denunciate dai carabinieri di Crema per simulazione di reato. Sabato scorso, sul far della sera, una persona residente nel lodigiano si è presentata alla caserma di via Maccallè per denunciare il furto della propria auto, parcheggiata in una via del centro della città qualche ora prima.


Le indagini dei carabinieri

I militari hanno visionato le immagini di alcune telecamere di sorveglianza piazzate proprio lungo la strada dove l’auto avrebbe dovuto essere stata parcheggiata. Come spiega il maggiore Giancarlo Carraro, “è stato appurato che in realtà il veicolo non era mai passato da quella via”. Anzi, “è risultato essere stato fotografato tre giorni prima su un carro attrezzi diretto verso Brescia”. A questo punto la presunta vittima, convocata in caserma, ha ricevuto una denuncia “per simulazione di reato, visto che la sua auto era coperta da una polizza contro il furto”. A stretto giro i carabinieri sono risaliti ad uno sfasciacarrozze della bassa bresciana, anche lui denunciato per “il concorso” nell’impresa.

81
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato