23-06-2023 ore 12:47 | Cronaca - Milano
di Rebecca Ronchi

Assegnazioni Aler, i dati 2022: 'il miglioramento è pari all’84,4 per cento rispetto al 2021'

L’andamento delle assegnazioni Aler nel 2022 ha registrato un miglioramento dell’84,4 per cento rispetto al 2021. In commissione, l’assessore regionale Paolo Franco ha chiesto ai consiglieri regionali di “non fermarsi a quanti sfitti ha la regione e quanti i comuni, ma di guardare insieme all’obiettivo comune. Continuare a litigare sui numeri e continuare a fare dichiarazioni sempre uguali su chi ha colpe e chi ha i numeri più alti, non darà una casa ai nostri cittadini".

 

Le possibili soluzioni

Secondo Franco “vanno reperite le risorse; in secondo luogo vanno fatti gli avvisi in stato di fatto (le famiglie che possono e vogliono ristrutturare devono poterlo fare, ricevendo lo scomputo sull’affitto), infine provvedere alla diversificazione delle assegnazioni mediante le valorizzazioni (chi, per esempio ha un reddito attorno ai 15 mila euro non è considerato indigente ma non può neanche accedere al mercato privato e qui si può pensare a una sinergia sulle riattazioni)”.

 

I dati sulle assegnazioni

Le assegnazioni Sap per Aler registrano per nelle province di Bergamo, Lecco e Sondrio un dato pari a 184 al 31 dicembre 2021 e di 285 al 31 dicembre 2022, con un incremento del 55 per cento. Per Aler delle province di Brescia, Cremona e Mantova risultano 178 le assegnazioni del 2021 e 501 quelle nel 2022, con un più 181 per cento. Per Aler Milano 819 le assegnazioni del 2021 e 1.376 del 2022, più 68 per cento. L’Aler di Pavia e Lodi registra 246 assegnazioni nel 2021 e 304 nel 2022, pari al 24 per cento in più. Infine, l’Aler di Varese, Como, Monza Brianza e Busto Arsizio 124 assegnazioni nel 2021 e 394 nel 2024, con un incremento percentuale del 218 per cento.

 

I tre tipi di sfitti

Sono tre le tipologie degli appartamenti sfitti: liberi (sono gli alloggi assegnabili tramite l’avviso pubblico già in corso o l’avviso successivo), in ristrutturazione (per i quali i lavori di manutenzione, recupero o ristrutturazione sono in corso o il cui progetto è stato già finanziato e approvato), in carenza manutentiva (necessitano di lavori o il cui progetto non è stato ancora approvato anche se finanziato, inclusi gli inagibili). Gli alloggi in carenza manutentiva vanno divisi tra quelli di Aler e quelli di proprietà dei comuni. In totale, in Lombardia, escluso Milano, nel 2023 sono 14.409, di cui 7.932 (+26,8% rispetto al 2022) di proprietà dei comuni e 6.477 (-38,7% rispetto al 2022) di proprietà delle Aler. Gli alloggi sfitti in città di Milano, nel 2023, sono 5.913, di cui 3.981 di proprietà del comune di Milano e 1.932 di proprietà di Aler Milano.

2046