23-05-2020 ore 15:20 | Cronaca - Crema
di Riccardo Cremonesi

Movida a Crema nella Fase 2. Controlli delle forze dell'ordine per evitare assembramenti

In occasione di questo fine settimana, il primo che vede la possibilità da parte delle persone di poter tornare a frequentare i locali pubblici nell’ambito della Fase 2, sono stati attuati in tutto il territorio provinciale specifici servizi per assicurare che il delicato momento sia vissuto nel rispetto di tutte le misure di distanziamento sociale previste dai Dpcm e nell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. I controlli, pianificati dal questore Carla Melloni, sono stati attuati con l’impiego coordinato del personale della Polizia di Stato della Questura e del Commissariato di Crema, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, e delle polizie locali provinciali.

I controlli in città

Come spiegato dalla questura, “a Crema sono stati controllati complessivamente cinque locali abitualmente frequentati dai giovani con l’impiego di quattro pattuglie, delle forze dell'ordine cittadine, che hanno identificato 70 persone e controllato 11 veicoli. Particolare attenzione è stata dedicata anche ai luoghi in cui, specie i giovani sono soliti radunarsi, come Piazza Trento e Trieste”. Diverse le segnalazioni da parte dei cittadini che hanno denunciato assembramenti in diverse zone della città. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni.

4965
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi