23-01-2019 ore 13:45 | Cronaca - Crema
di Riccardo Cremonesi

Crema, furto e rapina alla Md. Fermati tre giovani, uno arrestato e due denunciati

Ieri pomeriggio in città i carabinieri di Romanengo hanno arrestato M.S., moldavo di 20 anni domiciliato a Castelleone, con l'accusa di rapina impropria. Il ragazzo è stato notato da una pattuglia uscire di corsa dal discount Md di via Fratelli Bandiera con in braccio diverse bottiglie di superalcolici e in compagnia di due amici, un connazionale e un nordafricano, coetanei e con precedenti per furto entrambi domiciliati a Crema. Al vista dei militari i tre giovani si sono dati alla fuga a piedi. Due di loro sono stati fermati grazie all'intervento di altre pattuglie mentre M.S. è stato bloccato, nonostante abbia opposto resistenza, dal vice comandante della stazione di Romanengo, il maresciallo Vincenzo Genovese, dopo un breve inseguimento a piedi.

 

L'arresto e la condanna

Come spiega il maggiore Giancarlo Carraro, “dagli accertamenti eseguiti abbiamo appurato che i tre avevano rubato le bottiglie dal discount. Accompagnati in caserma, per i due ragazzi domiciliati in città è scattata una denuncia per furto aggravato mentre il terzo è stato arrestato. Quest'ultimo, con diversi precedenti penali per furto e resistenza a pubblico ufficiale, dopo aver passato la notte in camera di sicurezza è stato processato stamattina a Cremona con rito direttissimo. Il giudice l'ha condannato alla pena di 1 anno e 20 mesi di reclusione, oltre al pagamento di una sanzione di 534 euro. Per i tre abbiamo richiesto il foglio di via da Crema per tre anni e per M.S. la sorveglianza speciale con obbligo di dimora”.