Provincia di Cremona, la protezione civile è in Emilia Romagna: 'si stanno riattivando i servizi'

“Fango e detriti ovunque, ancora allagamenti in molte zone, una completa devastazione”. Così Elena Milanesi, funzionario della provincia di Cremona e funzionario della protezione civile, descrive la situazione incontrata a sant’Agata sul Santerno. “Abbiamo da subito attivato la segreteria nel settore che ci è stato assegnato, per coordinare aiuti e volontari che, in massa, stanno giungendo da ovunque. Altri volontari di protezione civile sono all’opera con mezzi idraulici in questo contesto spettrale e nel quale bisogna fare molta attenzione per i tanti detriti che sono depositati tra vie e complessi abitativi ed industriali. Noi abbiamo la base a Massa Lombarda, nell’edificio della scuola media: ci sono brandine, mentre i pasti sono assicurati dagli alpini del territorio”.

 

Riattivazione dei servizi”

“Nella zona sono stati predisposti diversi centri di accoglienza per i cittadini. Procederemo nelle prossime giornate con i servizi in questa comunità e tra quattro giorni vi sarà il cambio con altri dieci volontari di protezione civile provenienti dalla provincia di Cremona. In alcune zone si stanno lentamente riattivando i servizi, tra cui le forniture di luce e acqua potabile, seppur a bassa pressione. La devastazione è totale, ma vi è una grandissima solidarietà e attività nel fronteggiare questo dramma”.

3461