21-11-2022 ore 15:23 | Cronaca - Biella
di Denise Nosotti

Nuraghe Chervu, anche la pietra di Offanengo nel percorso monumentale sulla grande guerra

Domenica 20 novembre si è tenuta presso il comune di Biella l'inaugurazione del lastricato monumentale Nuraghe Chervu al quale hanno partecipato il comune di Offanengo e oltre 700 comuni italiani. Era presenti, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, il vice sindaco Daniel Bressan. Con lui anche l’agente di polizia locale Pier Luigi Cappelli. Per i combattenti e reduci hanno presenziato: Gabriella Coti Zelati e Maria Teresa Garzini.

 

Commemorazione della grande guerra

L’iniziativa, promossa dalla Prefettura di Biella, in memoria della brigata Sassari e dei caduti della prima guerra mondiale, ha visto la realizzazione a Biella di un’area monumentale chiamata appunto “Nuraghe Chervu” realizzata con pietre di riuso provenienti da tutta Italia a testimonianza e ricordo della guerra e dei sacrifici dei soldati. Nel mese di maggio, il comune di Offanengo aveva aderito all’iniziativa donando una pietra riportante il numero dei 65 caduti della prima guerra mondiale. Ieri, insieme ad altre 700 testimonianze, l’amministrazione comunale, rappresentata dal Vicesindaco Daniel Bressan, ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione.

1682