21-03-2024 ore 14:25 | Cronaca - Crema
di Giulia Tosoni

Festa dell'albero, in piazza Duomo centinaia di studenti hanno celebrato la forza della natura

Nella mattinata odierna la Festa dell’albero ha dato il benvenuto alla primavera in piazza Duomo a Crema. Alla ventiseiesima edizione della manifestazione hanno partecipato, al fianco del Parco del Serio, l’istituto agrario Stanga e l’Ic Primo Levi di Sergnano. Gli studenti, fin dalle prime ore del mattino, hanno messo tutto il loro impegno per accogliere centinaia di visitatori e sistemare nei vari stand oltre 3 mila piantine autoctone. La Festa rappresenta da anni un ritrovo per enti e associazioni dedicate all’ambiente. Quest’anno hanno partecipato con i propri banchetti 32 partner, tra cui la Coldiretti di Cremona, l’associazione Libera Agricoltori e il Parco Oglio Nord. Non è mancata la presenza di vari istituti del territorio.

 

La grande forza della natura

Nel corso della mattinata sono stati donati degli alberelli alle autorità religiose e alle amministrazioni locali e provinciali. È stato il presidente del Parco del Serio, Basilio Monaci a presentare e omaggiare i presenti. La prima piantina è stata data al vescovo Daniele Gianotti che ha colto l’occasione per diffondere un messaggio di pace: “guardiamo alle guerre, ciò che fanno è portare morte e distruzione. Anche l’ambiente viene devastato da questi conflitti tremendi”. Il sindaco Fabio Bergamaschi ha sottolineato l’importanza di questa tradizione che “riempie la piazza di colori, ma allo stesso tempo è ricca di significato, la forza dell’albero è rappresentativa per tutta la natura”. 

 

La cura dell'ambiente parte dalla scuola

Non esisterebbe la Festa dell’Albero senza l’apporto delle scuole. A darne conferma è stata la dirigente dello Stanga, Roberta Di Paolantonio: “pochi comuni in Italia organizzano una manifestazione del genere. Coinvolgere bambini e studenti nella cura dell’ambiente è una cosa meravigliosa. Si sono trovati d’accordo anche il presidente della Bcc Giorgio Merigo e il presidente della provincia di Cremona Paolo Mirko Signoroni. “È bello vedere delle scuole che credono fortemente in queste tematiche”, ha dichiarato Signoroni. “I giovani studenti sono l’albero della vita”, con queste parole Signoroni ha espresso il massimo sostegno verso questa bella festa.

 

Ora il momento delle premiazioni

Per quest’edizione è stato proposto il concorso “L’albero è… Bellezza”. Tutte le scuole di ogni ordine e grado sono state invitate a realizzare un componimento poetico o un breve racconto per descrivere le emozioni e le sensazioni che gli alberi ispirano. Nella categoria scuola secondaria di primo grado si è classificata la classe terza C dell’istituto comprensivo Crema Due. Per la primaria sono state le classi quarta A e B dell’Ic di Mozzanica ad essere state premiate. Il premio per la scuola dell’infanzia è stato assegnato all’Ic di Mozzanica e al Padre Andrea Anelli di Misano Gera d’Adda. Una menzione d’onore è stata fatta per i bambini della seconda elementare di san Bernardino.

2843