20-05-2024 ore 08:32 | Cronaca - Crema
di Angelo Piccolo

Presidio di Libera cremasco. Michele Gennuso è stato eletto referente per il prossimo triennio

Lo scorso venerdì 19 aprile, si è svolta l'assemblea per l'elezione del nuovo referente del presidio di Libera cremasco. Nei locali dell’Arci di san Bernardino, è stato eletto a maggioranza dei presenti Michele Gennuso come referente per il prossimo triennio ed è stato rinnovato il patto di presidio e i settori d'impegno. Nato nel 2014 e dedicato a Danilo Dolci e Giuseppe Fava, il presidio è stato impegnato a lungo in attività di promozione sociale e in percorsi di cittadinanza attiva rivolti a studenti, gruppi informali e cittadinanza, in proficua collaborazione con le realtà sociali e scolastiche del territorio.

 

La lunga attività di promozione sociale

Nello specifico sono state fatte attività in occasione del sette marzo, anniversario della legge 109/96 sul riutilizzo pubblico e sociale dei beni confiscati e sulla sensibilizzazione sul tema delle mafie nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio cremasco, con partecipazione al 21 marzo, giornata della memoria delle vittime di mafia Non sono mancate azioni di sensibilizzazione e ostacolo all’usura, di contrasto al gioco d’azzardo e alla ludopatia. Libera cremasco ha infine, collaborato con il Centro di promozione della legalità della provincia di Cremona e con le amministrazioni dei comuni cremaschi, sia nella realizzazione di progetti sul tema della legalità, che nel sostegno nel percorso relativo alla gestione dei beni confiscati presenti sul territorio.

2483