19-08-2020 ore 13:38 | Cronaca - Crema
di Riccardo Cremonesi

Crema. Caso Sabrina Beccalli, dal fermo di un uomo alle ricerche lungo il fiume Serio

Si amplia il raggio delle ricerche per trovare Sabrina Beccalli, la donna di 39 anni scomparsa da casa il giorno di Ferragosto. Da stamattina alle 10, dopo aver perlustrato l'area con un elicottero sono entrati in azione i vigili del fuoco del nucleo sommozzatori di Milano: hanno scandagliato con un gommone il tratto del fiume Serio compreso tra il ponte della ferrovia e l'abitato di Montodine. Al momento della donna non è stata ancora trovata alcuna traccia.

 

Il fermo di un uomo di 45 anni
Al termine dell'interrogatorio tenuto presso la Procura di Cremona, ieri sera il procuratore capo Roberto Pellicano ha disposto il fermo e il trasferimento in carcere di un uomo di 45 anni. Residente a Crema, risulta essere un conoscente di Sabrina Beccalli. È accusato di "omicidio e distruzione di cadavere". I militari hanno eseguito anche un approfondito sopralluogo nell'abitazione della giovane donna nel quartiere di san Bernardino. Il suo legale, al momento, ha declinato la richiesta di fornire chiarimenti.

Le ricerche
Sabato 15 agosto attorno alle 22.30 è stata segnalata la presenza di un'auto in fiamme in una strada sterrata della campagna di Vergonzana. All'interno del veicolo è stato trovato il corpo senza vita di un cane di taglia media. Pare non sia di Sabrina Beccalli e risulta sprovvisto di microchip. Le ricerche della donna sono scattate ufficialmente nella serata di domenica 16 agosto. Da quel momento decine di persone sono impegnate nella sua ricerca.

11068