19-02-2021 ore 15:25 | Cronaca - Dalla provincia
di Gloria Giavaldi

Ust, al via la nuova rassegna. Passera incontra gli studenti: 'imparate ad imparare'

“Imparate a imparare. Sembra un gioco di parole, ma è una grande verità: le nozioni passano, il metodo rimane”. Questo l'insegnamento che cento studenti del triennio delle scuole superiori si sono portati a casa dall'incontro con Corrado Passera, nell'ambito della rassegna organizzata dagli uffici scolastici territoriali di Cremona e Sondrio in collaborazione con Fondazione gruppo credito valtellinese, dal titolo Giovani, lavoro e finanza. Il fondatore e amministratore delegato di illimity , già ministro dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti del governo Monti ha raccontato la sua esperienza per dimostrare che anche in Italia si può. “Si possono fare cose sorprendenti in tempi anche veloci. Spesso vi sentirete dire il contrario, non credeteci. Puntate a studi difficili e non inflazionati e mirate sempre al massimo dei risultati”.

 

Il futuro nel mondo del lavoro

Secondo Passera il Covid ha imposto un'accelerazione di alcuni processi, “prima tra tutti la digitalizzazione”. Il mondo del lavoro continuerà ad evolversi. “Nasceranno continuamente nuovi lavori e molti di quelli esistenti spariranno. Quasi tutti saranno completamente ridisegnati e aumentati dalle nuove tecnologie. Molti settori cresceranno in maniera esplosiva: ad esempio tutto il mondo del digitale e dell'intelligenza artificiale, la robotica, la genomica, i nuovi materiali, le biotecnologie, la nuova medicina o la nuova agricoltura. Cresceranno i lavori nel settore non profit e nelle start up, caleranno nelle grandi aziende tradizionali e nella Pubblica Amministrazione. Ci sarà sempre più bisogno di imprenditori, magari startupper, di manager che sanno decidere, di amministratori pubblici, di persone capaci di mettere insieme squadre di persone diverse per gestire problemi complessi”. Resterà fondamentale “continuare ad aggiornarsi”. Il segreto poi è “non farsi fermare dagli insuccessi”. Bisogna “avere il coraggio di rimettersi in piedi e fare meglio di prima, anche cambiando strada, se necessario, per cogliere sempre nuove opportunità: il futuro intorno a noi dipende da ciascuno di noi”.

 

Nuovi modelli

All'incontro, moderato da Domenico Longobardi, hanno partecipato anche il provveditore Fabio Molinari e Valeria Duico, direttore della Fondazione gruppo credito valtellinese. Per Molinari, quella di Passera è stata “ molto più di una semplice lezione: attraverso una spiccata vocazione formativa ci ha regalato il racconto di un’esperienza personale di successo che diviene modello e fonte di stimolo per la realizzazione di ciascuno, studenti e non solo”. Così, anche secondo la Duico, l'iniziativa nel complesso “aiuterà i giovani a comprendere meglio il mondo economico”. Il prossimo appuntamento con la rassegna è fissato per mercoledì 10 marzo con Marco Bani, public policy manager di Amazon Web, che interverrà sul tema Future design: cosa ci aspettiamo dall'innovazione?.

603
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi