17-09-2021 ore 11:30 | Cronaca - Cremona
di Riccardo Cremonesi

Porto d’armi, la questura di Cremona invita alla verifica dei certificati d’idoneità

“Per i detentori di armi che non siano in possesso di porto d’armi in corso di validità o che siano esentati per disposizioni di legge, il decreto legislativo 10 agosto 2018 n.104 ha introdotto l’obbligo di presentare ogni cinque anni il certificato medico di idoneità alla detenzione di armi”. La questura di Cremona ritiene “opportuno rammentare ai possessori di armi che abbiano già presentato detta certificazione negli anni scorsi, di verificare se sia decorso tale termine, invitandoli in tal caso a regolarizzare immediatamente la loro posizione amministrativa, producendo il prescritto certificato medico agli uffici di polizia amministrativa della questura di Cremona o del commissariato di Crema, o ai comandi dei carabinieri competenti per territorio”.

 

Provvedimenti

“Si precisa che la mancata presentazione della certificazione medica può comportare l’adozione del provvedimento di divieto detenzione armi da parte del Prefetto di Cremona ed il ritiro delle armi da parte degli organi di polizia. La questura di Cremona effettua controlli periodici a campione sui titolari di licenze amministrative di detenzione armi per la verifica dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa vigente”.

1681
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno

SPAZIO ALLE ASSOCIAZIONI


polocosmesi confartigianato